"C'è solo l'Inter" interrotto prima di Inter-Juventus. Ecco i retroscena!

“C’è solo l’Inter” interrotto prima di Inter-Juventus. Ecco i retroscena!


Dopo le prime parole di Conte da allenatore nerazzurro (“Non voglio un’Inter pazza, ma un’Inter forte e regolare“) la società ha sostituito l’inno “Pazza Inter” con “C’è solo l’Inter“. Prima di Inter-Juventus, però, il nuovo inno dell’Inter è stato tagliato proprio nella sua parte più avversa ai tifosi bianconeri. Questo ha innescato i dubbi dei tifosi nerazzurri che di certo non vogliono essere “politically correct” nei confronti dei loro acerrimi rivali.

GDS È SICURA: “C’È SOLO L’INTER” TRONCATA PER MOTIVI CONTRATTUALI

Mancavano pochi minuti all’inizio di Inter-Juve e tutti i tifosi di casa non vedevano l’ora di urlare: “E mi torna ancora in mente l’avvocato Prisco, lui diceva che la Serie A è nel nostro Dna, io non rubo il campionato ed in B non sono mai stato”, strofa emblematica del nuovo inno. Peccato che l’inno sia stato letteralmente troncato proprio su questa strofa, lasciando spazio all’inno della Serie A.

Molti tifosi hanno ipotizzato sin da subito che si trattasse di una scelta societaria motivata (anche) dagli arrivi di Conte e Marotta.  Tuttavia, la Gazzetta dello Sport riporta una spiegazione diversa: “Molto più semplicemente invece la canzone del 2002 di Graziano Romani è stata interrotta prima della fine perché le squadre sono entrate in campo un po’ prima del previsto e a quel punto è stato necessario – per contratto – far partire la musica della Lega Serie A“.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy