Da tappabuchi ad alternativa: Bastoni convince Conte e scala gerarchie

Da tappabuchi ad alternativa: Bastoni convince Conte e scala gerarchie


La trasferta a Genova contro la Sampdoria è coincisa con la prima gara di Alessandro Bastoni con la maglia dell’Inter. Schierato a sinistra nella difesa a tre, il classe 1999 ha giocato una partita ben al di sopra della sufficienza, dando a Conte una valida alternativa per le rotazioni.

ORDINATO, PRECISO E DETERMINATO: VENT’ANNI E NON SENTIRLI

Inizia male la gara di Bastoni, con un intervento inutile su Rigoni dopo neanche dieci minuti che gli è costato il giallo. Da quel momento però, l’ex Parma non ha più sbagliato nulla e anzi si è rivelato uno dei migliori della linea a tre nerazzurra. Anticipi, freddezza, anche delle sventagliate niente male: come sottolinea Tuttosport dunque, l’azzurro potrebbe rappresentare una valida alternativa a Skriniar sul centro sinistra.

Uno scenario forse inaspettato per quelle che erano state le indicazioni del pre-campionato, ma che adesso potrebbe determinare la svolta nella carriera di Alessandro. Sempre con i piedi per terra, ci mancherebbe, perchè una rondine non fa primavera. Bastoni ha mostrato personalità, qualità e conoscenza del ruolo, adesso dovrà essere costante nel rendimento e nelle prestazioni, tutte le volte in cui sarà chiamato in causa.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy