Steven Zhang: "Club in crescita. FPF? Difficile da capire all'inizio"

Steven Zhang: “Club in crescita. FPF? Difficile da capire all’inizio”


In un evento alla Bocconi, una delle università più prestigiose del panorama milanese, Steven Zhang ha parlato del suo percorso per arrivare all’Inter, dei problemi con il Fair Play Finanziario e dell’entusiasmo attorno all’Inter.

TRA ENTUSIASMO E REALTA’

Steven Zhang, presidente nerazzurro, ha parlato in questo evento alla Bocconi del suo percorso per arrivare all’Inter e di varie altre tematiche, inerenti sempre la squadra nerazzurra. Un tema che è da sempre caldo in casa Inter è quello del Fair Play Finanziario e Zhang si è espresso così: “E’ stato difficile da capire all’inizio, quando sono arrivato qui. Anche perché prima non avevo visto una partita di calcio. Ci ho impiegato un anno per comprendere a pieno le dinamiche e per capire come migliorare. Credo che serva un sistema più flessibile.”

Una domanda importante è quella relativa ai ricavi, soprattutto quelli relativi all’estero: “I ricavi all’estero possono ancora crescere. Anche se è comunque difficile proporre un prodotto televisivo all’estero, anche a causa di un fuso orario che non permette ai paesi oltreoceano di sfruttare della diretta. Quando l’Inter gioca, lì sono le 3-4 di notte. Uefa e Eca dovrebbero dare maggiore attenzione  quei paesi.”

E l’ultimo tema affrontato è stato quello dell’entusiasmo“I tifosi hanno capito che si può fare bene e sono entusiasti. Noi dovremmo cercare di mantenere alto il livello per toglierci diverse soddisfazioni. Il percorso di miglioramento passa anche dal nuovo San Siro.”

 

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy