Marani: "San Siro non può essere ristrutturato: largo al nuovo impianto"

Marani: “San Siro non può essere ristrutturato: largo al nuovo impianto”


La quesione stadio per Inter e Milan continua a tenere banco. A breve infatti sarà presentato il progetto per il nuovo stadio, ma non sembra così facile per molti separarsi da San Siro. Ma le tante voci che vorrebbero una romantica permanenza alla Scala del calcio vengono stroncate da Matteo Marani, opionista a SkySport24.

“SAN SIRO ICONICO, MA IL NUOVO STADIO PORTEREBBE BENEFICI”

“Purtroppo San Siro non si può ristrutturare – ha detto – Nessun ci ha nemmeno mai sperato. Come impianto è vecchio e superato“. Parole che possono sembrare dure e forse crudeli, ma che, ahinoi, rispecchiano perfettamente la realtà. Una realtà che fa riferimento a un mondo calcistico nuovo, in costante evoluzione: un calcio che vede il successo della squadra sul campo intersecarsi con quello del brand sul mercato. “Nessuno mette in dubbio cosa rappresenti San Siro, lo so bene, ma non risponde alle esigenza economiche e di modernità. Non è il momento del romanticismo” ha continuato. Certo, sarà difficilissimo separarsi dal teatro di anni di storia calcistica della Milano nerazzurra e rossonera. Tuttavia, secondo il giornalista, potrebbero anche esserci degli aspetti positivi: “Un impianto più piccolo aiuterebbe sotto il profilo del comfort e dell’ordine pubblico. Il tifo a Milano non ha preso una buona strada, e un impianto di nuova generazione aiuterebbe a gestirlo con maggiore efficacia“.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy