Drogba e la piaga del razzismo: "Bisogna combatterlo"

Drogba e la piaga del razzismo: “Bisogna combatterlo”


Appello dell’ex attaccante del Chelsea, in Italia in occasione del Gran Premio di Formula 1 a Monza

Tiene ancora banco il caso dei buu razzisti a Lukaku

Continua l’indignazione per quanto avvenuto domenica sera alla Sardegna Arena, con cori e “buu” ignobili rivolti all’indirizzo di Romelu Lukaku. Gli atteggiamenti razzisti dello scorso match di campionato sono stati stigmatizzati questa volta da Didier Drogba, indimenticabile campione ex Chelsea e Fenerbache. L’ivoriano, in Italia per assistere al Gp di Monza di Formula 1 in qualità di testimonial della FIA per una campagna sulla sicurezza stradale, ha rilasciato queste dichiarazioni, raccolte da Ansa.it: “Il razzismo è una piaga,ma diamo troppo spazio e credito agli imbecilli”.

E proprio su quanto avvenuto domenica a Cagliari, precisa: “Gli stupidi sono dappertutto: sono in Italia, in Francia, in Germania, anche in Africa. Dobbiamo combattere il problema, non possiamo arrenderci. Dobbiamo mandare messaggi, essere persone migliori”. 

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy