Dall’Argentina, Wanda Nara risponde alle critiche: “Il PSG per me è stata la scelta peggiore, in Italia lo volevano in tanti”

Dall’Argentina, Wanda Nara risponde alle critiche: “Il PSG per me è stata la scelta peggiore, in Italia lo volevano in tanti”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin
Wanda Nara

Wanda Nara, moglie ed agente di Mauro Icardi torna a far parlare di sé e del trasferimento che ha portato l’ex Inter al PSG. La signora Icardi, ha infatti rilasciato alcune dichiarazioni al programma argentino “Morfi, todos a la mesa” in onda su Telefe. Ecco quanto evidenziato dalla nostra redazione:

Mi piacerebbe che Mauro giocasse al Boca un giorno, posso solo immaginare cosa può provare un giocatore in quel campo. Mi piacerebbe tornare in Argentina, per me sarebbe stata una grande opportunità vivere la gravidanza di mia sorella ma non c’è mai stata una una proposta seria da parte del Boca. Il trasferimento l’ultimo giorno? Se ho aspettato fino all’ultimo momento è perché avevo un asso nella manica. Nemmeno i ragazzi sapevano del trasferimento a Parigi non lo sapeva nessuno. Ha fatto una piccola valigia ed è partito. Vivremo tra Milano e Parigi, i ragazzi hanno scuola in Italia”.

Altri calciatori in procura? Non posso, Mauro è molto impegnativo da gestire. Mi hanno offerto altri giocatori, chi mi conosce sa che sto cercando un interesse commerciale tutto mio. Lo faccio per l’amore che ho per Mauro. Tra le offerte che abbiamo ricevuto, Parigi per me è stata la peggiore perché devo andare e venire con i ragazzi ma ho pensato a lui. In Italia c’erano molte squadre che lo volevano e sarebbe stato più comodoLa foto di Maxi Lopez con Neymar? Hanno caricato la foto lo stesso giorno che Mauro si è unito alla squadra. Lo scatto è vecchio, voglio pensare che sia stata una coincidenza, perché tutti i calciatori sanno tutto”.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy