LIVE Conferenza Conte: "Soddisfatto del lavoro fatto finora, c'è tanta voglia!"

LIVE Conferenza Conte: “Soddisfatto del lavoro fatto finora, c’è tanta voglia!”


Conte sta per affrontare la conferenza stampa della vigilia della prima giornata di campionato da allenatore nerazzurro. Il tecnico salentino troverà di fronte il Lecce, per una sorta di partita “del cuore”. Una Serie A in cui il livello si è alzato vertiginosamente e in cui l’Inter vuole e deve tornare ad essere protagonista. SpazioInter offre la diretta testuale dell’evento.

LIVE CONFERENZA CONTE

C’è tanta voglia di iniziare?

Sicuramente, si parte con una nuova sfida impegnativa e c’è grande entusiasmo, grande passione. Sono soddisfatto del lavoro che abbiamo fatto. Ho trovato uomini qui, prima che calciatori e per me è molto importante.

Quanto saranno importanti questi 3 punti? E perché questa esperienza è diversa?

Credo sia sempre importante partire col piede giusto, con una vittoria. Ma penso che anche per i tifosi l’importante sia vedere il giusto entusiasmo, il giusto approccio. Vogliamo che i nostri tifosi si riconoscano nella squadra. Le vigilie sono tutte molto difficili, specie nelle nuove squadre. Ma il nostro unico strumento è lavorare sodo.

Un mese fa volevi una accelerazione sul mercato. Sei soddisfatto o manca qualcosa?

Io penso che per il mercato sia giusto ne parli la società, fin dal primo giorno c’è sempre stata molta chiarezza da parte di tutti. Stiamo proseguendo su questa strada e ci stimiamo. Sono contento per quello che stiamo creando.

L’Inter non vince il campionato da 10 anni. Tu sei sempre stato in grado di ribaltare pronostici invisi. Pensi si possa fare una stagione del genere?

Io ho sempre detto che in questa sfida volevo avere anche solo l’1 percento di possibilità di competere per la vittoria. Noi stiamo lavorando nella giusta maniera per costruire qualcosa di importante. La rincorsa è iniziata, devo essere obiettivo e dire che sicuramente c’è un Gap verso Juve e Napoli. Però devo dire anche che noi non ci porremo limiti. Solo il tempo ci dirà per cosa lotteremo. Noi non dovremo solo lavorare bene, dovremo lavorare meglio degli altri. Io ho fiducia nei miei calciatori, hanno voglia di fare e sono disponibili. Quando c’è questo non ci si deve porre limiti, a prescindere da quanto sia in salita la strada.

Hai parlato di Gap con le altre. Credi che questo mercato abbia ridotto il gap?

Io penso che sia molto più importante, al di là del discorso del mercato, creare una base solida, una squadra che ha una grande convinzione, una squadra tosta. Ripeto solo il tempo ci dirà se il Gap si è ridotto. Anche gli altri si sono migliorati sul mercato, non solo noi. Non guardiamo gli altri però: noi dobbiamo concentrarci solo su noi stessi, focalizzarci sul cercare di rendere orgogliosi i nostri tifosi. Se ce la faremo avremo fatto passi in avanti.

Le decisioni prese finora che aspettative creano? Dove mettono l’ago della bilancia?

Le mie aspettative? Io sinceramente ho aspettative altissime. Me le creo da solo perché ne ho bisogno. E io cerco di passare questa aspettative alla mia squadra per non dare alibi. Sono contento del percorso fatto fino a qui, sono entusiasta di lavorare coi miei ragazzi. E non è una cosa così scontata.

Icardi probabilmente non verrà convocato. Tu ti auguri che la situazione si risolva con un addio prima della fine del mercato? Averlo ai margini può creare problemi

Io ho grande rispetto nei confronti di tutti. Da parte mia non c’è nessuna turbativa, stiamo lavorando seriamente e serenamente. Sapete benissimo che linea è stata presa nei confronti del giocatore.

Domani entri per la prima volta a San Siro ma da interista. Che accoglienza ti aspetti? Cercherai subito empatia coi tifosi?

Io non ho mai cercato l’empatia. C’è sempre stata ma non l’ho mai cercata. Io sono questo, non c’è nulla di studiato. Non vado a cercare la simpatia del tifoso. Io quando sposo una causa sono totale per la causa, nel bene e nel male. Sono contento che ci sarà il pienone, avvertiamo grande entusiasmo. Poi ovviamente noi ci dovremo meritare questa passione sul campo.

La emoziona il fatto di esordire contro la “sua” Lecce?

Ovviamente, Lecce è nel mio cuore, ci sono nato. Il sorteggio è stato particolare, ma sono contento di ritrovarli in Serie A. Hanno meritato di tornare qui dopo due anni incredibili. Sarà una bellissima partita, ma ovviamente domani saremo avversari.

Ripercorrendo questa estate, sei dove ti aspettavi di essere col lavoro di squadra o pensi di essere indietro?

Sicuramente quando arrivi in un nuovo club e porti una nuova idea di calcio non è semplice,perché ci vuole tempo per entrare nella testa dei calciatori. Devo dire sinceramente che la disponibilità dei calciatori che ho trovato ci ha permesso di avere una nostra identità. Sicuramente dovremo migliorare ancora, però dopo un mese e mezzo posso ritenermi molto soddisfatto. Sono entrati tutti nell’idea di calcio che voglio giocare. Mancano i dettagli, ma il grosso è stato assorbito.

Ha mai pensato all’importanza del suo ruolo a livello mediatico in tutto il mondo?

Quando alleni un top club come l’Inter, la Juve, il Chelsea, o la Nazionale, ovviamente hai una grande responsabilità, anche a livello mediatico, Quando comunichi la cassa di risonanza ovviamente è importante.

Come hai trovato Lukaku e come pensi che vada in coppia con Lautaro? Ci sono difficoltà?

Romelu è arrivato molto entusiasta, si è fatto benvolere da tutto il gruppo. Sta lavorando duramente come gli altri. Era un po’ ai margini allo United quindi non era al 100%. Lui è un giocatore con un enorme potenziale, può migliorare sotto i tutti punti di vista. Sono contento con la sinergia che è nata fra tutti gli attaccanti.

Lei valorizza anche i singoli, non solo la squadra. Chi pensa farà un grande campionato?

Se noi vogliamo ambire a risultati importanti tutti devono migliorare. Tutti devono aumentare il loro livello. Quello che so fare meglio è migliorare i calciatori. Non mi piace fare nomi in particolare, ma ogni singolo giocatore può e deve migliorare attraverso il lavoro. Sono disposti a farlo e quindi sono molto sereno. Abbiamo tanti ragazzi che possono fare bene, come Esposito.

Chi Siamo

Spazio Inter è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sulla FC Inter 1908, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per il San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Editore: Cierre Media SRLS - P.IVA: 07984301213

Direttore editoriale "SpazioInter.it": Antonio Caianiello

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da Fc Inter 1908

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Facebook

Copyright © 2015 Cierre Media Srl