Icardi Juventus ci spera ancora e l'nter vuole Dybala

Icardi, la Juve ne vende 5 per provare l’assalto ma Marotta ha fatto una richiesta precisa! LE ULTIME


Il futuro dell’ex capitano nerazzurro è ancora tutto da scoprire

Mancano 10 giorni al gong finale del calciomercato e la domanda che tutti si pongono è la seguente: quale sarà il futuro di Mauro Icardi? Un quesito dalla difficile risposta, anche se le ipotesi non sono molteplici. Esclusa la soluzione estera, in Italia solo Napoli e Juventus possono permettersi l’argentino. Sullo sfondo resta anche la permanenza all’Inter, che farebbe male a lui e al club meneghino.

LA JUVENTUS NEI PENSIERI DI ICARDI

Come riporta la Gazzetta dello Sport, Napoli non sembra essere la piazza che scalda il cuore di Maurito e i fitti contatti tra i partenopei e l’entourage del calciatore non sembrano aver sortito gli effetti sperati.

L’ex 9 interista vuole la Juventus, per il quale Fabio Paratici sta preparando una serie di movimenti in uscita per arrivare all’attaccante che tanto piace a Maurizio Sarri. Le probabili cessioni di Rugani, Mandzukic e Matuidi porterebbe nelle casse bianconere soldi freschi da reinvestire sul mercato e dare l’assalto per l’argentino.

INTER IMPASSIBILE

I milanesi restano tranquilli tenendo ben salda la propria posizione: Icardi alla Juventus solo per Dybala o un’offerta cash da almeno 80 milioni. E la strategia della Juventus di ridursi agli ultimi giorni di mercato per cercare di ridurre le pretese nerazzurre non avrà l’effetto sperato.

Dopotutto l’Inter non ha fretta visto che è forte su Sanchez (per il cileno permane il nodo ingaggio). La società bianconera dopo la partenza di Kean e quella probabile di Mandzukic, ha necessità di prendere un attaccante e Mauro sembra essere l’unica occasione sul mercato.

Manca sempre meno al termine del calciomercato e il futuro di Icardi sembra più incerto che mai. La Juventus sa che deve trattare con una società solida con cui i rapporti non sono mai stati idilliaci. L’Inter non fa sconti, anzi, tutt’altro.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy