Mourinho: “Ecco perché non tornai a Milano dopo la finale di Madrid”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Sono ormai passati diversi anni, ma gli interisti ancora ricordano l’addio di Special One dopo la vittoria del Triplete. Non solo loro, anche Mourinho è tornato a parlare, intervistato da DAZN, del suo anno speciale in nerazzurro e del motivo per cui non tornò a Milano dopo la conquista della Champions.

MUORINHO E L’INTER: ADDIO AMARO MA DOVUTO

“Devo dire una cosa che non ho mai detto. Il motivo per cui non sono tornato a Milano al termine della partita è che penso che se fossi tornato a Milano, non sarei andato al Real Madrid”. Dopo l’ennesimo corteggiamento del Galacticos, Mou sapeva che se avesse risposto di nuovo no, non sarebbe mai approdato a Madrid. “Avevo preso la decisione di andare a Madrid. Non avevo firmato ancora il contratto, ma avevo deciso. Avevo già detto no due volte prima e dire no anche una terza volta era impossibile. Solo che sapevo e temevo che tornando a Milano per festeggiare la Champions League mi avrebbe fatto cambiare idea. Fu questo il mio errore. Provai a non salutare nessuno in modo più affettuoso.” Un grande affetto si conserva nel cuore di Josè nonostante i tanti anni e le tante squadre che hanno sottostato alla sua guida. Special One infatti ci tiene a spendere sempre belle parole nei confronti dei suoi ex giocatori:“Mi mancano. Il tempo non torna indietro e non possiamo rivivere quei momenti, magli amici sono per sempre. Loro sono miei amici e io sono amico loro. Così li vedo”.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook