L’Inter non molla Dybala, Marotta incontra l’ex procuratore della Joya

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Giorni decisivi per le trattative che coinvolgono Lukaku e Dybala, visto che il mercato in entrata, in Inghilterra, chiude l’8 agosto.

Dybala, la causa con l’ex procuratore può complicare le cose

Marotta non molla la presa su Dybala, e nemmeno su Lukaku. Secondo quanto riportato da Repubblica, infatti, l’ad nerazzurro avrebbe incontrato l’ex agente dell’argentino, Pier Paolo Triulzi, con il quale il giocatore è in causa.

Un incontro, questo, che metterebbe ancor più in evidenza la volontà dell’Inter di inserirsi nella trattativa tra Juventus e Manchester United, che coinvolge anche il belga, desiderio primario di Conte.

Dybala è stato raggiunto dal suo attuale manager Jorge Antun, al quale ha affidato questa complicata trattativa con i Red Devils.

I bianconeri, dal canto loro, non hanno fretta, e attendono che la Joya capisca che lo United è l’unica soluzione per lui, senza andare al muro contro muro, come successo nel caso di Icardi.

In ogni caso, l’incontro tra l’ex dirigente della Sampdoria e l’ex agente del nazionale albiceleste è molto significativo. Infatti, sul talento bianconero pende una causa di 7,5 milioni sui diritti d’immagine, ceduti a Triulzi prima della rottura.

Il fatto è finito in tribunale, e si vocifera di una causa che potrebbe toccare i 40 milioni. La dirigenza nerazzurra, dunque, si vuole informare sui rischi che comporta l’acquisto dell’argentino. Ciò ne dimostra, ancora di più, il grande interessamento della società di Viale Della Liberazione sul ragazzo.

In ogni caso se davvero l’ex Palermo continuerà a bloccare lo scambio con l’attaccante belga tra le due società, è certo che l’Inter, entro breve, effettuerà un rilancio per Lukaku.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook