Palmeri: “Inter, due nuovi colpi chiesti da Conte. Mossa a sorpresa su Icardi”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Nel suo consueto editoriale per Tuttomercatoweb, Tancredi Palmeri ha trattato anche l’argomento relativo al calciomercato dell’Inter, in particolar modo sul capitolo attaccanti.

LUKAKU-JUVE? L’INTER HA PRONTO IL PIANO B

Gli ultimi aggiornamenti parlano di un inserimento della Juventus nella corsa a Lukaku, sempre più vicino ai bianconeri grazie all’ipotesi di uno scambio con Dybala e Mandzukic. I due giocatori juventini pareggerebbero infatti la valutazione fatta dal Manchester United per il belga, senza rendere necessario alcun esborso di denaro.

Nel caso in cui Lukaku finisse alla Juventus, l’Inter si getterebbe a capofitto su Edinson Cavani, a cui verrebbe garantito un contratto da 9 milioni l’anno. L’attaccante del Psg, il cui legame con i parigini scadrà a giugno 2020, sembra poter essere interessato alla proposta nerazzurra. Il secondo dei due colpi richiesti da Conte, per aggiungere esperienza allo spogliatoio dell’Inter, risponde al nome di Arturo Vidal. Il centrocampista del Barcellona è stato allenato da Conte nella sua prima esperienza juventina e sarebbe felice di riabbracciare il suo ex tecnico.

NOVITA’ SU ICARDI?

Nel frattempo, oggi è tornato ad allenarsi con il gruppo anche l’ex capitano Mauro Icardi. Una novità, in questo senso, è rappresentata dalla richiesta di Conte di applicare il sensore Gps. Questo sarebbe finalizzato a tenere sotto controllo tutti i dati relativi ai suoi allenamenti. Un piccolo particolare certo, ma che fa comunque rumore se si pensa che solo fino a qualche giorno fa Icardi non sembrava avere la minima considerazione dal suo allenatore.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook