L’Inter sfida la Juve per Lukaku e intanto prepara il piano B

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Sono giorni decisivi per vedere se Lukaku approderà in nerazzurro. L’Inter deve fare in fretta, perchè in Inghilterra il mercato chiude l’8 agosto. Inoltre nella trattativa si è fatta avanti anche la Juventus. Così i nerazzurri, per non restare eventualmente a bocca asciutta, si stanno già tutelando. A riportarlo è Il Corriere dello Sport.

L’ALTERNATIVA A LUKAKU E’ CAVANI CHE POTREBBE ARRIVARE A PARAMENTRO ZERO

Il futuro di Romelu Lukaku è ben lontano dall’essere definito. Il Belga è stato raggiunto nei giorni scorsi dal suo agente Pastorello, che gli ha riportato delle difficoltà dell’Inter di raggiungere una cifra gradita al Manchester United. Inoltre il suo procuratore gli ha anche riferito dell’interessamento della Juve.

Il belga sperava di poter indossare la maglia nerazzurra ad agosto, ma l’inserimento dei bianconeri non gli dispiace affatto. Per lui è fondamentale lasciare Manchester. La Serie A lo interessa e vorrebbe essere a disposizione di quello che, secondo lui, è il miglior allenatore del mondo, ovvero Antonio Conte. I nerazzurri hanno già un accordo di base con il giocatore, per un quinquennale a 9 milioni a stagione, bonus compresi. Paratici però ha un asso nella manica e si chiama Paulo Dybala. Allo United l’argentino piace molto e l’ipotesi di uno scambio tra i due stuzzica il club inglese. Lo snodo è vedere se la Joya darebbe il bene placito per un suo trasferimento in Inghilterra.

Dal canto suo la dirigenza inglese ha fretta di chiudere l’affare e ha fissato il limite di tempo entro la fine di questa settimana. Se la trattativa con i nerazzurri andasse in porto, avrebbe ancora tempo un’altra settimana per cercare un nuovo attaccante da regalare a Solskiaer. Mentre se andasse a buon fine lo scambio con La Vecchia Signora, il problema della ricerca del sostituto non sussisterebbe più. Resta il problema che le squadre non vogliono effettuare uno scambio alla pari, ma entrambe vorrebbero un conguaglio economico a loro favore.

L’offerta presentata dalla società meneghina, una decina di giorni fa, era di 60 milioni più 5 destinati all’Everton. E’ probabile però che in settimana Marotta faccia un rilancio di una decina di milioni in più, che se non accettato metterebbe la parola fine alle speranze nerazzurre di portare Romelu a Milano. In questo caso l’alternativa sarebbe Cavani. L’Inter aveva già lavorato l’anno scorso sull’uruguayano, nell’ambito di uno scambio con Icardi, che però non si concretizzò. La società di viale della liberazione sa che il matador potrebbe svincolarsi dal suo ultimo anno di contrattto con il Psg e poterlo prendere a parametro zero, sarebbe un colpo sensazionale. In questo modo risparmiando sul cartellino potrebbe offrire un ingaggio considerevole all’ex Napoli.

Nel frattempo la dirigenza interista incontrerà oggi quella della Roma, in occasione della presentazione del calendario del prossimo campionato. Obiettivo dell’incontro naturalmente è Dzeko. Se la beneamata vuole regalare al tecnico leccese il bosniaco, dovrà alzare la sua offerta di 12 milioni, a fronte di una richiesta dei giallorossi di 20. Le casse di Suning potrebbe arrivare a 15, ma Petrachi non vuole scendere a compromessi, almeno finchè non avrà trovato un sostituto. Su tutti spicca Higuain, ma l’argentino non pare molto entusiasta della destinazione romana. Dunque anche l’approdo di Edin in nerazzurro è tutt’altro che scontato.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook