Conte si sfoga, ma l'Inter lo rassicura: lunedì vertice anticipato a Nanchino

Conte si sfoga, ma l'Inter lo rassicura: lunedì vertice anticipato a Nanchino

Antonio Conte ieri si è sfogato in conferenza stampa. Secondo il tecnico nerazzurro infatti, la società sarebbe indietro rispetto alla tabella di marcia. La cessione di Icardi e l'acquisto di Lukaku sembrano essere i nodi più complicati da scogliere. Intanto la dirigenza ha tranquillizzato il tecnico confermando le scelte prese insieme.

CONTE: CENA CON LA DIRIGENZA, CONFERMATI GLI IMPEGNI PRESI

Come riporta la GdS, infatti: "La serata è servita per abbassare la tensione dopo un pomeriggio agitato. Conte è stato messo nuovamente al corrente delle difficoltà per Lukaku – a maggior ragione senza una cessione di Icardi –, ma la società ha confermato gli impegni presi". Lo United infatti sta mettendo non poco in difficoltà i nerazzurri per l'acquisto del centravanti, fortemente voluto da Conte. Il prezzo fissato è di 83 milioni, molto più alto rispetto all'idea di Marotta. La società ha comunque spiegato all'allenatore di voler mantenere gli impegni presi: "E’ stato, di fatto, l’anticipo di un vertice che ci sarà lunedì a Nanchino, tra il presidente Steven Zhang, l’a.d. Beppe Marotta, il d.s. Piero Ausilio e il tecnico Antonio Conte, prima della cena con il patron Zhang Jindong. E sì, si parlerà di mercato. Di centravanti e di cessioni, di Lukaku e di Icardi. Magari sarà l’acceleratore che invoca l’allenatore". Conte aspetta i rinforzi, intanto oggi arriva la prima prova, proprio contro lo United. Servirà in campo la miglior Inter possibile, per dimostrare il valore tecnico e tattico che Conte ha già iniziato a sviluppare con la sua squadra.

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram