Stankovic: “Sta nascendo un’Inter vincente, Icardi? Meglio all’estero

Stankovic: “Sta nascendo un’Inter vincente, Icardi? Meglio all’estero


Dejan Stankovic parla della nuova Inter di Antonio Conte

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, Dejan Stankovic, da poco entrato nella Hall of fame dell’Inter ha parlato della nuova Inter di Antonio Conte.

Quali sensazioni le dà l’Inter che sta nascendo?

“C’è l’idea che si stia costruendo qualcosa di vincente. Il processo è iniziato già con Spalletti, ha impostato un buon lavoro, anche se la squadra l’anno scorso ha avuto troppi alti e bassi che andavano oltre i fisiologici cali”.

Merito di Conte, le sue sensazioni?

“Prendendo lui, l’Inter ha dato un messaggio al mondo intero molto chiaro: qui vogliamo fare le cose sul serio. Poi c’è il gap con la Juve che resta ampio, troppo ampio. Importante sarà accorciare, fondamentale che lo facciano anche le altre squadre, per alzare il livello di competitività del campionato”.

Ti aspetti novità dal mercato? In quale reparto?

“Se dovessi pensare a un settore, direi a centrocampo. Ho letto il nome di Matic, potrebbe far comodo, ma non so. Però lì qualcosa accadrà, oltre a Sensi e alla trattativa Barella“.

Conte e il passato bianconero…

“Il vero interista non ragiona così. Sono discorsi che lascerei a chi vuol far casino. E la gente la pensa come me: gli abbonamenti sold out lo dimostrano, neppure la mia Inter del Triplete giocava sempre davanti a così tanti spettatori. Per Conte parlano i risultati, ha fatto bene ovunque. È un professionista, lascerà il segno anche all’Inter, non ho dubbi, so come lavora”.

Chi gliel’ha raccontato?

“Ne ho parlato con Ranocchia, l’ha avuto anche in Nazionale. Con Conte si lavora tanto, ma è così che funziona se vuoi vincere. È la cultura che ho sposato io, con Mancini, con Mourinho, quella di Mihajlovic“.

A proposito di mentalità vincente: Godin.

“L’avrei voluto qualche anno prima. Ma va bene così: affidabile, sa come ci si approccia alle grandi partite. Se Conte vuole giocare con la difesa a tre, tra l’uruguaiano, Skriniar e De Vrij i problemi saranno per gli attaccanti avversari”.

Attaccanti vuol dire Dzeko e Lukaku, anche.

“Conosco la Edin, da tanti anni. È un grande centravanti, un punto di riferimento. Ha avuto i suoi periodi di crisi, ma prenderlo sarebbe un vantaggio”.

E Lukaku?

“Non si discute, non è certo l’anno negativo allo United a farmi cambiare opinione. L’Inter farà tante partite, ha bisogno di due centravanti che riempiono tanto l’area. Non so se possano giocare bene insieme, perché a entrambi serve spazio, non possono toglierselo a vicenda. Ma è bene che ci sia abbondanza, all’Inter servono uomini gol. Penso ad Esposito: è il miglior amico di mio figlio, sono stato felicissimo per lui quando ha esordito in Europa. Ma l’Inter non può ritrovarsi in quelle condizioni”.

Quelli erano i giorni del caos Icardi. Caos ancora attuale…

“Come giocatore non si discute. La pensa così anche chi non lo dice. Poi sul resto non entro, non mi interessa. Dico però che per l’Inter sarebbe meglio cederlo all’estero, per evitare di rinforzare una potenziale rivale in Italia”.

A Nainggolan cosa si sente di consigliare?

“Gli dico che nel 2009 per due mesi l’estate venivo parcheggiato un giorno sì e l’altro pure sul treno di qualche mio ex allenatore. Dovevo andar via, sono rimasto e ho vinto tutto. Chissà…”.




ULTIME NOTIZIE

Chi Siamo

Spazio Inter è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sulla FC Inter 1908, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per il San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Editore: Cierre Media SRLS - P.IVA: 07984301213

Direttore editoriale "SpazioInter.it": Antonio Caianiello

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da Fc Inter 1908

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Facebook

Copyright © 2015 Cierre Media Srl