RASSEGNA STAMPA – Inter-Lukaku, accordo sull’ingaggio ma ora bisogna convincere lo United

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Leggendo la nostra rassegna stampa, spicca un passo in avanti: Lukaku-Inter è una coppia che presto vedrà la luce. Ai nerazzurri piace il belga, che apprezza la destinazione e la possibilità di giocare con Conte. C’è un accordo di massima fra società e calciatore, riguardo durata del contratto e retribuzione, ma manca ancora l’okay dello United al trasferimento.

RASSEGNA STAMPA: LUKAKU, ACCORDO SULL’INGAGGIO

L’Inter ha il sì di Lukaku, come riportano sia la Gazzetta dello Sport che il Corriere. L’unica differenza fra le notizie dei due quotidiani è nello stipendio che il belga percepirebbe a Milano. Per la Gazzetta si parla di circa 6.5 milioni, per il Corriere siamo sugli 8. Ovviamente, netti e con i bonus. Poco cambia, se sarà il più pagato o quello subito al di sotto (Godin percepirà un ingaggio di 7 milioni, ma arriva da svincolato, n.d.r.). Il contratto a Manchester prevede un compendio di 11 milioni a stagione, ma il 25% di essi arriverà solo in caso di partecipazione alla Champions. Questo vale per qualsiasi calciatore dello United, e l’anno prossimo i Devils non saranno in Champions. A Lukaku sta bene qualsiasi cifra, perché a Manchester non vuole restare. E, ovviamente, a Manchester non vogliono lui. Solskjaer ha chiesto espressamente Aubameyang, l’unico attaccante che ritiene possa migliorare la qualità del suo gioco rapido e privo di punti di riferimento. La valutazione dell’Arsenal? Curiosamente, 70 milioni. La stessa cifra chiesta dai Red Devils per Lukaku ai nerazzurri. Ci sarà un bonus di qualche milione da darsi all’Everton, cosa che riduce i margini di guadagno dello United, e la trattabilità del prezzo. I nerazzurri lavorano alla cessione di Icardi per finanziare l’arrivo di Lukaku, e il belga prova a forzare la mano con la dirigenza dello United. L’obiettivo? Giocare con i nerazzurri l’amichevole del 20 luglio fra Inter e United.

LE ALTRE TRATTATIVE

Sul fronte mercato, non si registrano novità per nessuno degli altri tre obiettivi dell’Inter. Per Barella e Dzeko si tratta di dettagli da definirsi con le proprietà: si aspetta il nuovo DS giallorosso, e un incontro con Giulini. Sul fronte Lazaro ballano ancora 5 milioni di euro, che l’Inter potrebbe garantire all’Hertha tramite percentuale sulla futura rivendita.

Sul fronte cessioni, ecco che spunta ancora la figura di Ausilio. L’operato del DS è sempre stato molto buono sul capitolo plusvalenze. L’ultima, dolorosa, è stata fatta con Zaniolo, ma molti sono i giovani ceduti dell’Inter negli anni addietro. Quest’anno potrebbero lasciare Milano Gravillon, Vanheusden, Gavioli e Rizzo. Non arriveranno i “classici” 45 milioni, ma ci andremo molto vicini. E un’altra partenza potrebbe risolvere i problemi. Intanto, riguardo i giovani, è pronto a sbarcare a Milano Agoumé, ieri l’agente era in sede per limare alcuni dettagli burocratici.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook