RASSEGNA STAMPA - Porte girevoli Inter: Dzeko-Lukaku in, Icardi out

RASSEGNA STAMPA – Porte girevoli Inter: Dzeko-Lukaku in, Icardi out

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

In casa Inter sarà presto tempo di grandi movimenti sul fronte offensivo, come riportato oggi da La Gazzetta dello Sport. Lukaku ha forza e tendenza ad attaccare la profondità, Dzeko ha piedi e cervello da playmaker avanzato, entrambi hanno esperienza sufficiente e disposizione a ‘pensare collettivo’ per lasciare spazi e tiri al compagno. Per trasferirsi, intanto, Dzeko ce l’ha messa tutta scegliendo l’Inter un giorno di marzo. Ora sta a Marotta e ad Ausilio cercare l’incastro in termini di valutazione e contropartite con la Roma, posto che nell’affare il club nerazzurro non è disposto a privarsi di Sebastiano Esposito, il gioiellino che piace ai giallorossi e che ha eliminato proprio la Roma nella semifinale Primavera.

LUKAKU VUOLE MILANO

Piccolo particolare, di quelli che piacciono agli allenatori: Lukaku parla già l’italiano e nella zona mista dello stadio Re Baldovino ne ha dato prova. La prova che manca invece, per il trasferimento all’Inter, è unaffare da 80 milioni: tanto chiede lo United, che ha già rifiutato l’ipotesi di uno scambio con Perisic. Ieri sono anche arrivate alcune sue dichiarazioni in merito a una decisione già presa, della serie che bisogna solo aspettare lo scorrere degli eventi.

CAPITOLO ICARDI

E Icardi? A Maurizio Sarri l’argentino è sempre piaciuto, come ricorda oggi il Corriere dello Sport. Fin dai tempi in cui allenava il Napoli, quando avrebbe voluto proprio lui per sostituire Gonzalo Higuain. Secondo il futuro tecnico bianconero, Maurito è uno da 40 gol, in grado di ottimizzare al meglio il suo 4-3-3. E allora adesso Sarri vorrebbe Icardi proprio a Torin per la Juventus che verrà…

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy