RASSEGNA STAMPA - Eder la chiave per arrivare a Barella?

RASSEGNA STAMPA – Eder la chiave per arrivare a Barella?


Nella nostra rassegna stampa si continua a parlare di calciomercato. L’Inter lavora per avvicinarsi sempre di più ai suoi obiettivi. Forti del feeling con Dzeko (restano da limare i dettagli con la Roma) Marotta e Ausilio guardano a Cagliari con insistenza. Nicolò Barella è il nome che da mesi tiene banco in casa nerazzurra, quale possibile innesto nella linea mediana. Il giovane italiano entusiasma per capacità tecniche, maturità, ma anche per età e nazionalità. Non è in dubbio che l’Inter stia cercando di “italianizzare” il suo organico.

RASSEGNA STAMPA: UN’INTER DI ITALIANI?

Sembra strano, dopo aver inaugurato l’epopea degli stranieri in Serie A, e dopo quella partita con l’Udinese in cui non c’era nemmeno un italiano fra i 22 titolari, ma l’Inter punta ad uno zoccolo duro di italiani. La linea nazionale fu usata da Conte anche alla Juve, e moltissimi dei suoi calciatori in bianconero se li ritrovò poi in maglia azzurra. L’idea è semplice: fare degli italiani, seppur non titolarissimi, quegli elementi di raccordo nello spogliatoio. Addio faide, “clan” di nazionali, o sudamericani, con Antonio Conte vince il gruppo. Padelli e Berni, Ranocchia e D’Ambrosio, in futuro Bastoni, e ancora i sogni Chiesa e Barella, con Politano confermato, e le suggestioni di Florenzi, Pellegrini ed Emerson Palmieri. Questo, secondo il Corriere dello Sport, il futuro gruppo di italiani all’Inter.

GDS: IPOTESI EDER PER BARELLA

Marotta ha in pugno il sì del calciatore, e c’è un principio di accordo con Giulini. La cifra di 45/50 milioni non spaventa, perché ai sardi piacciono le contropartite proposte dall’Inter. Si parte da Radu, passando da Bastoni ed Esposito, arrivando a Pinamonti, ma anche un nome a sorpresa: Eder. Come riporta la Gazzetta dello Sport, l’ex nerazzurro, ora in forza al Jiangsu di Suning, solletica la fantasia del Presidente Giulini, che lo vedrebbe un partner d’attacco ideale per Pavoletti. Radu vorrebbe rimanere al Genoa, e probabilmente Cragno non lascerà il Cagliari. Per l’Inter la priorità è che il giovane romeno giochi molto. Bastoni è infattibile a titolo definitivo, mentre per i ragazzi della Primavera c’è il veto sulle cessioni senza recompra, per evitare un Zaniolo-bis. Infine l’ipotesi Pinamonti, trascinatore dell’Italia U20 nei mondiali di categoria, con l’Inter che teme giocherà poco. Eder, insomma, la pista più calda. L’italo-brasiliano sta mostrando un buon calcio in Cina, e da Cagliari si aspettano un favoritismo nell’acquisto in caso di cessione di Barella in nerazzurro. Il tutto da rimandarsi alla fine delle competizioni giovanili, Mondiali ed Europei, per facilitare al meglio l’intesa fra le parti.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy