PREVIEW- Napoli-Inter: Ancelotti con il 4-4-2 che valorizza i centrocampisti

PREVIEW- Napoli-Inter: Ancelotti con il 4-4-2 che valorizza i centrocampisti


Al San Paolo, l’Inter di Luciano Spalletti è chiamata a far punti per tutelare il 3° posto che varrebbe l’accesso alla prossima Champions League. Negli ultimi 5 confronti in campionato, a Napoli, i nerazzurri hanno raccolto appena due punti. Carlo Ancelotti non batte l’Inter dal 2008, poi 4 sconfitte in 4 gare.

LO STATO DI FORMA DELLA SQUADRA AZZURRA

Saldamente e matematicamente al 2° posto a quota 76 punti, a più dieci sui nerazzurri, i partenopei hanno ottenuto 12 punti nelle ultime 5 gare, meglio ha fatto solo l’Atalanta di Giampiero Gasperini (13). Al San Paolo gli azzurri hanno totalizzato ben 40 punti, quindi il 53% del punteggio complessivo.

STATISTICHE E CURIOSITÀ: NUMERI DA GRANDE SQUADRA

Con 68 reti all’attivo, il Napoli ha il 3° attacco del campionato mentre ha la 4a difesa a causa delle 32 reti subite.

Inter e Napoli sono rispettivamente le due squadre con la percentuale più alta di possesso palla: i nerazzurri guidano questa particolare classifica grazie al 59.7% mentre gli azzurri seguono subito dopo con il 58.7%.

La squadra di Carlo Ancelotti è inoltre la prima squadra del campionato con più tiri effettuati (648) ed è la prima che ha colpito più pali e traverse (26).

Altro dato che accomuna le due squadre è quello relativo ai tiri subiti. Gli azzurri sono la 2a squadra ad averne concessi di meno (378) mentre è l’Inter a primeggiare (373). Con 389 falli fatti, il Napoli è anche la squadra che ne ha provocati di meno.

Per quanto riguarda la fase di impostazione del gioco, i partenopei hanno numeri molto importanti: 1a per passaggi effettuati (21687), 1a per passaggi filtranti (347) e 1a per passaggi nella trequarti (2710).

L’ANALISI SUI SINGOLI

Kalidou Koulibaly è il giocatore della Serie A con più passaggi effettuati (2348) ma rientra tra quelli che ha effettuato più falli (50). Il difensore centrale, inoltre, è il 3° con più passaggi effettuati nella trequarti avversaria.

Altro giocatore importante nello scacchiere tattico di Carlo Ancelotti è Allan. Il brasiliano è il 1° giocatore del campionato con più duelli difensivi (347), 4° per passaggi effettuati (2099) e 5° per quelli filtranti (59).

José María Callejón è invece un tassello molto importante nella fase offensiva del Napoli. E’ dal suo lato, quello destro, che si sviluppa maggiormente la fase d’attacco. Un dato molto significativo sono i cross effettuati, 110; un numero che lo vede al 6° posto di questa particolare classifica. Inoltre, lo spagnolo è il  3° giocatore della Serie A per passaggi chiave effettuati (27).

Arkadiusz Milik, Dries Mertens e Lorenzo Insigne sono giocatori che in questa stagione hanno superato tutti quota 10 reti in campionato. Il polacco è il capocannoniere della squadra grazie alle sue 17 realizzazioni, il belga è a quota 14 mentre l’ex Pescara è fermo a 10.

L’ASSETTO TATTICO

Carlo Ancelotti al 99.9% andrà a riconfermare il 4-4-2, modulo pensato dall’ex allenatore del Milan per valorizzare al meglio i centrocampisti che ha disposizione. La creazione del gioco nasce dal basso: i due centrali difensivi spesso si allargano al limite dell’area piccola, i terzini sono molto alti, i centrocampisti si abbassano per ricevere palla mentre un esterno si accentra verso il centro del campo e l’altro diventa un attaccante aggiunto.

Tipiche sono: le sovrapposizioni dei terzini, i cross o i traversoni verso l’area di rigore per cercare gli attaccanti e infine le rapide triangolazioni.
Gli unici dubbi di formazione, stando alle ultime, si riversano sulla scelta dei terzini e il partner da affiancare ad Arkadius Milik.

(Fonte dati: Lega Serie A, Wyscout, Transfermarkt)

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy