Lautaro: "Icardi importante per me, ma il resto deve risolverlo lui"

Lautaro: “Icardi importante per me, ma il resto deve risolverlo lui”


Dopo essersi preso l’Inter con assist e goal in un momento difficile, Lautaro Martinez lavora duramente per rientrare già per la prossima sfida con l’Atalanta. Il giovane attaccante, rimasto fuori contro Lazio e Genoa, è stato intervistato da Club Octubre 947 in merito al recente trionfo in campionato del Racing.

NEL SEGNO DI MILITO, INSEGUENDO ICARDI

Il Toro, che solo un anno fa giocava con il club argentino, ha iniziato commentando la vittoria del suo ex club nel campionato domenica scorsa: “Quando la vivi da fuori, lo fai ancor di più come tifoso. Ho sofferto un sacco nell’ultima partita del Racing. Sono felice per gli amici che ho lasciato lì, hanno più che meritato il titolo per lo sforzo che hanno fatto”. L’argentino però non si è pentito della scelta che ha fatto, e seppur distante ha continuato a vedere i match dell’ Academia insieme a Icardi: “A Mauro piace molto il Racing, lo vediamo insieme prendendo mate. Ho visto tutte le loro partite, un po’ mi manca come è logico, per questo mi sento costantemente coi miei ex compagni“.

Ed è proprio di Icardi che Lautaro ha voluto parlare. Il bomber rosarino infatti ha avuto un ruolo importante nell’inserimento del Toro in squadra: “Icardi come compagno nel quotidiano è molto importante. Io e lui andiamo molto d’accordo sia in campo che fuori. Tutto il resto però deve essere risolto da lui.”

Grazie alle grandi prestazioni con la maglia nerazzurra è arrivata anche la convocazione in nazionale: “Voglio fare sempre meglio, so che sto ricevendo una grande opportunità. Penso sempre di poter essere titolare della Nazionale argentina. Messi? In allenamento lo guardo con ammirazione, vivo per imparare”.

 

Copyright © 2015 Cierre Media Srl