RASSEGNA STAMPA - Il grande giorno è arrivato: si accende il derby di fuoco RASSSEGNA STAMPA - Il grande giorno è arrivato, si accende il derby di fuoco

RASSEGNA STAMPA – Il grande giorno è arrivato: si accende il derby di fuoco


5,8 milioni di incassi dai biglietti venduti e 220 paesi collegati. In ballo c’è il terzo posto in classifica. Un derby così importante non si vedeva da tempo. Inter e Milan ci arrivano in maniera molto diversa: la prima segnata da un momento nero sia per le prestazioni che per la situazione spogliatoio, la seconda sulle ali dell’entusiasmo. Chi vincerà questo derby infuocato?

Per i nerazzurri serve una scossa

Come riporta la Gazzetta dello Sport, se per il Milan questo match rappresenta una prova di maturità, per l’Inter invece è un occasione per dare la scossa ad un momento delicatissimo. Era da 7 anni che i rossoneri non toccavano quota 51 punti alla ventisettesima giornata; e lo fanno arrivando da un filotto di 5 vittorie consecutive. Gattuso vuole vedere se il clima derby manterrà intatte le qualità e le motivazioni della sua squadra o a fare da padrona sarà la paura.

Diversa è la situazione di mister Spalletti che arriva da un momento quasi drammatico. L’eliminazione dall’Europa League ha mostrato enormi limiti caratteriali di una squadra carente di personalità e di leadership. Il derby però, rappresenta un’occasione importante per dare la scossa ad una stagione che sta prendendo una brutta piega. Priorità assoluta per l’Inter è dimostrare dedizione e attaccamento alla maglia per riappacificarsi con la tifoseria ultimamente imbufalita. Una vittoria sarebbe più che positiva anche per la classifica perché consentirebbe il sorpasso sul Milan. Considerando la sconfitta della Roma di ieri sera è di fondamentale importanza per l’Inter fare punti questa sera, in modo da allontanare sempre di più i giallorossi dalla lotta Champions.

Lautaro contro Piatek. Chi vincerà?

Il reparto offensivo di entrambe le squadre è cambiato rispetto alla partita di andata. Icardi è al centro della ormai nota vicenda con la dirigenza e Higuain ha fatto le valigie a gennaio diretto a Londra. Ora Lautaro e Piatek saranno i protagonisti del derby. Il numero 19 rossonero se la dovrà vedere con la arcigna coppia di difesa nerazzurra Skriniar-De Vrij. Se nel girone d’andata i due erano una garanzia per Spalletti, ultimamente qualche sbavatura l’hanno concesso, anche errori grossolani come quello di De Vrij contro l’Eintracht. Rimane comunque una coppia difensiva affiatata e organizzata e sarà un bello scontro fisico quello che si vedrà con Piatek.

Il Toro Martinez invece se la dovrà vedere con un reparto difensivo che rispetto al derby d’andata è rinato. Romagnoli è cresciuto molto e Musacchio sta bene ed è in forma, per non parlare di Donnarumma che ultimamente sta sfornando prestazioni e continuità da record. La difesa rossonera ha subito solo 4 gol nelle ultime 10 partite ma la tecnica e la velocità di Lautaro potranno mettere in seria difficoltà la retroguardia milanista.

Questo derby sarà deciso dalla voglia, dalla motivazione e da chi avrà meno timore di fallire. Stasera a San Siro si accenderà un vero e proprio derby infuocato.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy