RASSEGNA STAMPA - E' derby in tutti i Sensi: caccia al centrocampista

RASSEGNA STAMPA – E’ derby in tutti i Sensi: caccia al centrocampista

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Ecco la rassegna stampa di giovedì 22 novembre 2018. Ancora mercato, ma con un nome nuovo per quanto riguarda l’Inter: Stefano Sensi.

RASSEGNA STAMPA: INTER E MILAN SU SENSI DEL SASSUOLO

La buona prestazione con l’Italia ha fatto rizzare le antenne meneghine: i nerazzurri e i rossoneri proveranno a contendersi il centrocampista, protagonista anche in campionato e proprio contro le milanesi. Contro gli Stati Uniti, il mediano neroverde ha messo in mostra le sue qualità, convincendo Ausilio e Leonardo a tentare il colpaccio. Tra le due, la favorita sembra essere proprio Inter, per una questione innanzitutto economica. Il Milan, visti gli infortuni (Biglia e Bonaventura su tutti) a centrocampo, ne avrebbe bisogno nell’immediato, vista anche la duttilità di Sensi che può giocare sia da mezzala che da regista ma è sotto il più che vigile occhio dell’Uefa in tema Fair Play Finanziario. Il vantaggio è il canale preferenziale: Squinzi, presidente neroverde, è un noto tifoso milanista.

L’Inter, però, sogna il colpaccio con Ausilio, che sarebbe invece pronto a bloccarlo per giugno, quando avrà finalmente più libertà dal punto di vista economico. Anche Marotta, però, può giocarsi la carta “rapporto” con il ds Carnevali. Il prezzo potrebbe non essere elevato: non è stato ancora fissato dal club neroverde, potrebbero anche bastare 20 milioni. C’è da inoltre considerare la volontà del giocatore, che ha appena rinnovato il contratto fino al 2022 e, quindi, non ha una così forte voglia di lasciare l’Emilia.

 

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy