Spalletti: "Loro si sono dimostrati più tosti. Dobbiamo imparare dagli errori per non commetterli più"

Spalletti: “Loro si sono dimostrati più tosti. Dobbiamo imparare dagli errori per non commetterli più”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Al termine della brutta sconfitta subita in casa dell’Atalanta, il tecnico dell’Inter, Luciano Spalletti, ha analizzato la partita.

Spalletti: “Perdere non mi piace”

Intervenuto ai microfoni di DAZN, Luciano Spaletti ha provato a spiegare i motivi che hanno portato alla disfatta dell’Inter in casa dell’Atalanta: “Siamo caduti nel nostro difetto non riuscendo a mantenere alta la concentrazione e immancabilmente questo ci ha portato a concedere qualche disattenzione e metri agli avversari. Quando trovi una squadra determinata e cattiva dal punto di vista sportivo, diventa tutto più difficile”.

Il tecnico ha poi aggiunto: “Nelle letture individuali e nelle scelte abbiamo perso troppi duelli, loro hanno mantenuto costante il loro atteggiamento durante tutta la partita. Dopo il pareggio la partita poteva essere vinta da entrambe le squadre, siamo riusciti a incastrarci meglio dal punto di vista tattico ma abbiamo commesso nuovamente delle leggerezze e loro si sono dimostrati più tosti di noi sfruttando due palle inattive“. 

Infine, l’allenatore ha concluso: “Bisogna accettare questo risultato, è una partita che ci porteremo dietro per imparare dagli errori e far sì che non risucceda più. La pausa non cambia niente perché la nostra direzione è chiara e non temo nulla. Perdere non mi piace ma abbiamo tempo per digerire questa sconfitta e ripartire da quelle che sono le nostre aspettative. In questi momenti bisogna solo stare zitti e buttare tutte le energie sul campo”. 

Fonte foto: screen partita

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy