Inter, parla il mental coach di Santon: "Ambiente interista non dei migliori"

Inter, parla il mental coach di Santon: “Ambiente interista non dei migliori”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Ci sono allenatori che spiegano la tattica, altri che sperimentano nuovi modi di preparare atleticamente una squadra. La figura dell’allenatore della mente, il mental coach, è una personalità nuova all’interno di uno staff. Il professor Stefano Tirelli, intervistato ai microfoni di ForzaRoma, ha allenato la mente dell’ex baby fenomeno nerazzurro Davide Santon:”Quando abbiamo iniziato Davide era molto demotivato, lui era diventato il capro espiatorio di una squadra che otteneva risultati altalenanti”. Il terzino sinistro è stato inserito come contropartita nell’affare Nainggolan, ora si gode la sua nuova città, nonostante lo scetticismo di inizio anno.

DALL’ESPLOSIONE ALLA MANCANZA DI FIDUCIA

Davide è esploso in un contesto perfetto: era l’Inter di Mourinho e del Triplete” continua il professor Tirelli “poi le dinamiche sono cambiate sia a livello societario, sia a livello tecnico: attorno a Davide c’era poca fiducia“. Santon venne ceduto prima al Cesena e poi al Newcastle in Premier League. Fu una vera e propria svolta:”Ha collezionato una serie di partite importanti, ha conosciuto sua moglie ed è diventato padre. Il ritorno all’Inter fu una batosta: è un ragazzo molto sensibile che percepisce le dinamiche intorno a sè”. Il lavoro mentale serve a questo, “Io ed il mio staff”-aggiunge il professore-lavoriamo a livello mentale per fargli trovare le proprie sicurezze e le proprie convinzioni”.

ROMA, NUOVA TAPPA E NUOVA VITA

Inserito come contropartita tecnica assieme al giovane Zaniolo nell’affare Nainggolan, è iniziata per Davide una seconda giovinezza:”Ha lasciato l’Inter con tristezza, ha vissuto tantissimi anni a Milano. Ora ha scoperto una città bellissima, stima molto l’allenatore Di Francesco, il quale gli riconosce capacità importanti”. Le minacce alla sua famiglia e a sua moglie sembrano ormai lontane:”La famiglia ed il suo entourage di procuratori gli sono stati molto vicino, in quei giorni andai a casa per rincuorarlo e per aiutarlo a reagire. Ora sta accogliendo la positività in tante cose” spiega il professore, “la società Roma e la città sono in sintonia con il ragazzo, ora si sta godendo una meritata seconda chance“. Nonostante l’arrivo in sordina e con più di qualche scetticismo, l’ex canterano interista sta ben figurando nella Capitale. Grazie anche al lavoro del professor Tirelli.

 

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy