FOCUS AVVERSARIO - Spal, solidità e concretezza fra le mura amiche

FOCUS AVVERSARIO – Spal, solidità e concretezza fra le mura amiche

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Inter che quest’oggi a Ferrara sarà chiamata a un impegno tutt’altro che semplice. Anche se sulla carta la Spal, a livello di organico, pare un avversario morbido, soprattutto per una squadra che arriva da una convincente striscia di vittorie, abbassare la guardia e sottovalutare l’avversario è la maniera perfetta per incassare brutte sorprese.

FOCUS SPAL, AVVERSARIO DA NON SOTTOVALUTARE

Per questo Spalletti dovrà tenere alta la guardia dei suoi e non permettere che i nerazzurri si lascino condizionare dalla pancia piena. Anche considerata la pesantissima assenza di Brozovic, ormai vero faro e metronomo del centrocampo. Ecco perché la trasferta di Ferrara è più insidiosa di quanto possa sembrare in linea teorica. La Spal in casa ha un ruolino positivo, avendo infatti guadagnato tra le mura amiche ben 6 punti sui nove totali. Certo, la rosa a disposizione di Semplici è stata ritagliata a “misura di salvezza”, tuttavia ha elementi di spessore, specie in attacco, che potrebbero permettere al club di aspirare a risultati sorprendenti lungo il corso della stagione.

Tuttavia i padroni di casa arrivano da 3 sconfitte consecutive, tutte con subite con almeno 2 reti di scarto, e non battono i nerazzurri dal ’62. Esattamente il contrario dei nerazzurri, che arrivano da altrettante vittorie in campionato e con una solidità difensiva ritrovata. Da non sottovalutare sarà poi l’assenza pesantissima di Kurtic, autentico protagonista delle primissime giornate di campionato. Riuscirà la coppia d’attacco Petagna, Paloschi, vecchi cuori rossoneri, a sopperire all’assenza e impensierire Skriniar e De Vrij? Sembrerebbe Davide contro Golia, ma l’attenzione è d’obbligo, specie in una Serie A così incerta. L’Inter non è ancora guarita del tutto, non è al 100%. Ed è proprio questa fragilità latente che potrebbe sfruttare la squadra di Semplici.

Per i padroni di casa i dubbi di formazione sono pochi. Il sostituto di Kurtic sarà probabilmente Everton Luiz, in vantaggio su Valoti. In avanti ballottaggio tra Paloschi e Antenucci per affiancare Petagna, anche se l’ex Milan parrebbe il principale indiziato a partire dal primo minuto.

LE PROBABILI FORMAZIONI

SPAL (3-5-2): Gomis; Cionek, Vicari, Felipe; Lazzari, Everton Luiz, Schiattarella, Missiroli, Costa; Paloschi, Petagna.

A disposizione: Milinkovic, Thiam, Simis, Bonifazi, Djourou, Dickmann, Fares, Valdifiori, Valoti, Floccari, Antenucci.

Allenatore: Semplici

INTER (4-2-3-1): Handanović; Vrsaljko, Škriniar, Miranda, Asamoah; Gagliardini, Vecino; Candreva, Nainggolan, Keita; Icardi.

A disposizione: Padelli, Berni, D’Ambrosio, De Vrij, Ranocchia, Joao Mario, Politano, Candreva, L. Martinez, Borja Valero.

Allenatore: Spalletti.

 

Fonte immagine in evidenza: Screen Youtube

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy