La moviola di Inter-Fiorentina: ok il rigore, dubbi su D'Ambrosio e Chiesa

La moviola di Inter-Fiorentina: giusto il rigore, dubbi su D’Ambrosio e Chiesa

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Nel day after di Inter-Fiorentina sono nate diverse polemiche in merito all’arbitraggio di Mazzoleni. La Gazzetta dello Sport ha analizzato attentamente i suoi provvedimenti, evidenziando le decisioni esatte e i dubbi nella sua moviola.

LA MOVIOLA DI INTER-FIORENTINA

Nell’anticipo della sesta giornata, Inter-Fiorentina vede Mazzoleni come direttore di gara, Del Giovane e Longo nel ruolo di assistenti ed Irrati al VAR. L’azione che genera più polemiche nella moviola è il calcio di rigore concesso ai nerazzurri per il tocco di mano di Vitor Hugo: il giocatore in area sfiora il pallone, ma il suo caso rientra comunque tra quelli contemplati dal VAR che interviene e richiama Mazzoleni al replay. L’arbitro, consigliato da Irrati, osserva l’azione al monitor e decide per il penalty: decisione non scontata ma comunque giusta.

Nascono altri dubbi da due contatti in area di rigore. Al 20′ D’Ambrosio viene toccato da Mirallas ma l’arbitro lascia correre. Stesso discorso al 31′ del secondo tempo quando Chiesa cade all’interno dei sedici metri nerazzurri dopo il contatto con Politano. Azioni simili come anche i provvedimenti: concedere un solo penalty tra i due interventi sarebbe stato grave. Come grave è il rischio espulsione di Asamoah che, alla mezz’ora della ripresa, interviene duro su Chiesa: il secondo giallo poteva starci.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy