RASSEGNA STAMPA: "Inter in crisi, Spalletti e la VAR spalle al muro"

RASSEGNA STAMPA: “Inter in crisi, Spalletti e la VAR spalle al muro”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Inter che continua a stentare in questo avvio di campionato, dopo la consueta estate di speranze e aspettative pretenziose. I nerazzurri ieri hanno incassato la seconda sconfitta stagionale, restando fermi a quota 4 punti in 4 giornate e guardando gli avversari scappare via. Ecco la consueta rassegna stampa mattutina di SpazioInter.

LA VAR FA CILECCA… ANCORA

Inter e VAR, che combinate? Questo in sostanza è il sunto di quanto riportato sulla Gazzetta dello Sport. La Rosea, pur attribuendo le giuste colpe ad una squadra senza nerbo e attributi e ad uno Spalletti spaesato, punta il dito contro la tecnologia, che in questo avvio di stagione ha penalizzato già contro il Sassuolo i nerazzurri. Ieri a San Siro, Manganiello ha violato il protocollo previsto dal VAR, fidandosi a scatola chiusa di Rocchi e decidendo di non rivedere le immagini del tocco di mano in area. Senza contare anche una possibile irregolarità sulla rete di Di Marco, viziata da fuorigioco attivo. Errori grossolani, che suscitano nei tifosi nefasti ricordi del passato.

SPALLETTI AMMETTE LE COLPE, MA NON BASTA

Come riferisce la Gazzetta comunque, i principali indiziati per questo avvio disastroso devono giustamente essere allenatore e giocatori. Spalletti è stato accontentato in tutto dalla società, che finalmente si è mossa come ha voluto il tecnico, regalandogli, almeno sulla carta, una rosa competitiva e completa. Eppure non si è riusciti a ripartire dalla scorsa stagione, si gira a vuoto, senza idee, per il campo. Paradossalmente, invece di migliorare si è peggiorati rispetto alla scorsa stagione, smarrendo anche i pochi punti fermi conquistati lo scorso anno. Un avvio del genere è disastroso, specie se si guarda la caratura degli avversari affrontati: se si fatica così ora, cosa succederà quando arriveranno squadre più “toste”? Martedì arriva il Tottenham, non ci si può permettere anche una figuraccia europea.

Il tecnico di Certaldo è consapevole della situazione, ha capito di rischiare di affondare, dopo tutte le attese create intorno alla squadra in estate, anche e soprattutto dalla stampa. “La squadra è forte, la società mi ha accontentato, evidentemente sto lavorando male, è colpa mia” ha dichiarato. Puntualizzando comunque sull’arbitraggio. Una situazione delicata insomma, e certo ad Appiano il clima pre Champions sarà tutt’altro che disteso…

 

Fonte immagine in evidenza: Screen Partita

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy