Sei qui: Home » Copertina » Inter, Thohir rimanda il suo addio: “Sono ancora il presidente”

Inter, Thohir rimanda il suo addio: “Sono ancora il presidente”

Dopo tante speculazioni sul futuro della proprietà nerazzurra, a parlare circa la sua posizione all’interno dell’organigramma ci ha pensato proprio il diretto interessato: Erick Thohir. A margine degli Asian Games, vinti dalla Corea del Sud di Son Heung-Min contro il Giappone, il tycoon indonesiano ha precisato quando e come venderà le sue quote di minoranza.

“IO, UOMO D’AFFARI E PRESIDENTE”

Di certo non le venderà ad ottobre. Il 30% delle azioni di Corso Vittorio Emanuele non verrà mai venduto al gruppo Suning durante l’assemblea dei soci. “Sono un imprenditore, un businessman. Quando sarà il momento buono per vendere, venderò. Al momento non ci sono le condizioni.” Queste sono le parole dell’imprenditore asiatico ai microfoni di IDN Times. L’offerta di Suning è la possibilità di inserirsi nel colosso Nanchino come piccolo azionario; ma da Giacarta la richiesta è chiara: cash per il 30% partendo da valutazioni decisamente maggiorate rispetto a quelle stimate da Zhang.

LEGGI ANCHE:  Niente più alternanza Handanovic-Onana: succederà con il Sassuolo

L’OPZIONE PUT

A dare man forte al gruppo indonesiano è la sottoscrizione di una clausola: un’opzione PUT. In pratica, Thohir ha in mano il diritto di vendere le sue azioni ad un determinato prezzo d’esercizio, a prescindere dalla quotazione attuale e dal valore di mercato al momento dell’operazione.