Champions League, Inter e il girone infernale: l'analisi