Intervista Adriano: "Ero sempre ubriaco e l'Inter mi copriva"