Di Marzio - Inter, cresce l'ottimismo per Malcom: il Bordeaux apre alle condizioni offerte dai nerazzurri

Di Marzio – Inter, cresce l’ottimismo per Malcom: il Bordeaux apre alle condizioni offerte dai nerazzurri

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Importanti novità in casa Inter. Torna prepotentemente di moda il nome di Malcom. La trattatava era stata messa in stand-by dopo che il Bordeaux non aveva accettato le condizioni di pagamento offerte dai nerazzurri. Ma ora le cose sembrano essere cambiate.

Segnali positivi dal Bordeaux, Malcom si avvicina all’Inter

Secondo quanto riportato da Gianluca Di Marzio, novità positive per l’Inter sul fronte Malcom. Segnali positivi da parte del Bordeaux, squadra che detiene il cartellino del giocatore: il club francese, infatti, apre alle condizioni offerte dell’Inter. Ovvero un prestito oneroso a cifre molto alte, con diritto di riscatto fissato a 40 milioni.

Già nei giorni scorsi ci sono stati degli incontri tra gli agenti del giocatore e l’Inter, con il brasiliano che già da tempo aveva detto sì ai nerazzurri. Il problema riguarda il Bordeaux, che non aveva inizialmente accettato le condizioni di pagamento dell’Inter. Le cose sono evidentemente cambiate, con i nerazzurri 16che a questo punto sembrano essere riusciti a convincere anche la società francese. Tanto che nelle ultime ore sono arrivati segnali di apertura.

La trattativa, secondo Di Marzio, non sarà breve. Ma si può arrivare ad una felice conclusione dell’affare continuando a lavorare. Ma intanto ci sono già stati dei passi avanti. Si continua a lavorare anche per Nainggolan, con la Roma che però preferirebbe incassare più cash piuttosto che contropartite tecniche.

Fonte foto: screen youtube

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy