Joao Mario e Miranda, situazioni opposte: c'è chi resta e chi...

Joao Mario e Miranda, situazioni opposte: c’è chi resta e chi…

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Nei mesi clou del calciomercato l’Inter sta cercando ormai da diverso tempo di risolvere uno dei suoi problemi più grandi: la cessione di Joao Mario. Il portoghese, dopo il West Ham, rientrerà alla base in cerca di una nuova sistemazione. Il tutto mentre il club continua a trattare con Miranda.

JOAO MARIO: OCCHIO ALL’EVERTON

L’esperienza in Inghilterra per il portoghese è servita al giocatore sia per mettersi di nuovo in gioco sia per attirare su di sè gli occhi delle pretendenti d’oltremanica. L’Inter spera di riuscire a cederlo, ma la richiesta dei club interessati sembra ancora troppo bassa per essere valutata. Su Joao Mario sembra forte il pressing dell’Everton e, complice il discorso dello staff tecnico all’ex Sporting in cui gli è stato detto che non rientra nei piani della squadra, c’è la possibilità di instaurare una trattativa. Cifre ancora distanti tra domanda e offerta, ma i nerazzurri sperano.

SITUAZIONE MIRANDA

Ausilio e Gardini in viaggio verso Londra. I due hanno incontrato Joao Miranda presso il centro tecnico del Tottenham mettendo sul piatto il nuovo contratto con i nerazzurri. Il brasiliano, tentato anche da un possibile ritorno in Brasile, sembra aver messo in dubbio la sua centralità nel progetto interista. I dirigenti hanno gli hanno ribadito che la sua esperienza sarà fondamentale per l’avventura europea dell’Inter e gli è stata riferita anche la volontà di Spalletti di voler giocare con la linea difensiva a tre. Pronto il prolungamento fino al 2020 con un ingaggio in linea con quello attuale: qualche giorno di tempo per pensarci, ma filtra ottimismo sul lieto fine della vicenda.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy