EDITORIALE - Steven Zhang, lacrime che sanno di interismo

EDITORIALE – Steven Zhang, lacrime che sanno di interismo

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Una delle tante immagini che sono rimaste impresse nella serata di ieri è stata senza ombra di dubbio quella di Steven Zhang in lacrime al termine della partita contro la Lazio che ha regalato la qualificazione in Champions League all’Inter.

L’emozione di Steven Zhang

A due anni dal loro arrivo all’Inter, Suning è riuscita, per buona pace dei suoi detrattori, a mettere a costruire il primo mattoncino della loro avventura a Milano. I nerazzurri, infatti, al termine di una partita che ha rappresentato il meglio l’essenza vera e pura dell’interismo, sono riusciti a guadagnarsi un posto nella prossima Champions League. Interismo: quello che finalmente, dopo diversi anni, si comincia ad intravedere in una figura diversa da quella di Massimo Moratti, che ha fatto del nero e dell’azzurro i colori della sua vita, calcistica e non.

Per la prima volta abbiamo visto il giovane rampollo di casa Suning lasciarsi andare alle emozioni,no al meglio quello che per lui significhi essere parte della famiglia nerazzurra. Si può tranquillamente dire che nelle lacrime di Steven Zhang si è visto tutto quell’interismo e quel senso di appartenenza ai colori che solo chi tifa Inter conosce. Secondo i maligni, il giovane Zhang avrebbe pianto perchè ora che l’obiettivo è stato raggiunto c’è da tirare fuori parecchi soldi e più che un pianto di gioia era un pianto di dolore.

A parte gli scherzi, quel pianto liberatorio a fine partita incarna al meglio quello che un po’ tutti i tifosi nerazzurri hanno vissuto dopo il fischio finale dell’arbitro Rocchi. Una qualificazione in Champions sudata, guadagnata e anche meritata. Nonostante di fronte ci fosse una ottima squadra come la Lazio. Ma quella di ieri era la serata dell’interismo e anche di una piccola rivincita di Suning, dopo le tantissime critiche ricevute nel corso di questi due anni, di fronte ad un impegno economico che piano piano è sempre più diminuito. Il primo mattoncino è stato messo, la qualificazione in Champions non deve essere un punto di arrivo, ma di partenza. Ma già un passo  stato fatto: i cinesi hanno finalmente capito che tipo di emozioni l’Inter sia in grado di regalare. Ora ci si aspetta che uno sforzo venga fatto anche da loro, perchè è quello che i tifosi meriterebbero dopo una stagione del genere.

Fonte foto: screen youtube

 

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy