Villas Boas: "Inter squadra strana, spero vinca il Derby. Cancelo fortissimo, Joao Mario mi ha sorpreso"

Villas Boas: “Inter squadra strana, spero vinca il Derby. Cancelo fortissimo, Joao Mario mi ha sorpreso”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

André Villas Boas ha concesso una lunga intervista al Corriere dello Sport. Parlando del suo passato e il suo futuro.

VILLAS BOAS: “I NERAZZURRI DEVONO VINCERE IL DERBY”

Nell’autunno del 2016 e la scorsa estate quanto è stato vicino a tornare all’Inter?
“Diciamo che sono stato vicino a un paio di club italiani ho avuto dei colloqui con loro”.

Con l’Inter cosa è successo?
“Una volta volevo stare un po’ più fermo io, un’altra abbiamo parlato del progetto ma non la pensavamo allo stesso modo su tutto”.

Cosa sta succedendo ultimamente all’Inter? 
“Non lo so proprio. Aveva iniziato bene, ma adesso è come se un virus avesse colpito la squadra che ha perso sicurezza. Ho visto la gara vinta contro il Benevento ed ho visto una squadra “preoccupata” non mi spiego il motivo, ma spero tornino al massimo come inizio stagione”.

Una vittoria nel derby di domenica potrebbe sbloccarli definitivamente? 
“Me lo auguro perché rimango legato all’Inter e all’esperienza che ho avuto nel club nerazzurro. Sono due anni che non vado a Milano, ma quella città è la mia seconda casa”.

Perché Joao Mario ha fallito all’Inter? 
“Mi ha sorpreso perché è un giocatore che mi è sempre piaciuto. Purtroppo ci sono periodi nella carriera in cui per 1-2 anni le cose non ti vanno come vorresti. Cose che capitano”.

Cancelo invece all’Inter sta conquistando tutti. 
“Ha il vantaggio di giocare in una posizione meno “complicata” e di arrivare dall’esperienza al Valencia che lo ha formato. E’ davvero forte come terzino”.

Fonte foto copertina: screen youtube

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy