Addio ad Angelillo, il bomber dei record: l'ex Inter si spegne a 80 anni

Addio ad Angelillo, il bomber dei record: l’ex Inter si spegne a 80 anni


Lutto nel mondo del calcio: è morto a Siena Antonio Valentin Angelillo, ex attaccante di Inter, Roma e Milan, e primatista di reti segnate in un campionato di serie A a 18 squadre. Il decesso è avvenuto venerdì scorso, 5 gennaio, ma la notizia era stata tenuta nascosta per volere della famiglia. L’ex ‘angelo dalla faccia sporca’ della nazionale argentina era arrivato al pronto soccorso del policlinico ‘Le Scotte’ di Siena il 3 gennaio ed era rimasto ricoverato nella struttura. Aveva 80 anni.

BOMBER EX INTER

La sua avventura in nerazzurro, cominciata nel 1957 e arricchita da tanti gol e dal primato di segnature in un campionato di Serie A a 18 squadre, con 33 centri nel torneo 1958-’59, era durata quattro anni. Infatti all’Inter, dov’era arrivato con baffetti e capelli pieni di brillantina, era diventato l’idolo dei tifosi ma la sua storia alla Beneamata era destinata a non durare troppo per questioni extra-campo.

LA ROTTURA

Helenio Herrera, al quale non piacevano le sue abitudini mondane, ne chiese la cessione e lui passò alla Roma nel 1961 (in giallorosso vinse la Coppa delle Fiere), con tanto di clausola segreta che ne impediva il trasferimento a Milan e Juventus. In rossonero Angelillo approdò successivamente ma con poca fortuna, avendo ormai dato il meglio e perché i tifosi rossoneri lo fischiavano per via dei suoi trascorsi con i cugini.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy