GdS - Candreva e Perisic: chiamasi involuzione. A Firenze però...

GdS – Candreva e Perisic: chiamasi involuzione. A Firenze però…

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

L’astinenza da tre punti dell’Inter passa anche dai piedi – e dalla testa – di Antonio Candreva ed Ivan Perisic. I due esterni nerazzurri sono lo specchio dell’undici di Spalletti. Faticano nel fare la differenza e sono troppo spesso inconcludenti. La Gazzetta dello Sport ha analizzato le prestazioni delle due frecce interiste, delineando così i motivi del doppio calo.

CANDREVA IMPRECISO

L’ala azzurra manca un assist dalla gara contro l’Udinese che, in fin dei conti, è l’ultima in ordine di tempo in cui i nerazzurri sono andati in gol. L’imprecisione di Candreva – che resta leader degli assist insieme Ciro Immobile – ha colpito l’Inter e lo stesso ex biancoceleste, il quale non sta vivendo un momento tranquillo e di serenità. L’episodio dubbio dello sputo, smentito poi dallo stesso calciatore, è l’immagine dell’inquietudine dettata dal momento no della sua squadra.

PERISIC INCOSTANTE

Detto di Candreva, anche Ivan Perisic non è nel suo miglior momento all’Inter. Il gol manca dalla tripletta rifilata al Chievo, il 3 dicembre, ed il croato è reduce da una serie di bocciature che hanno minato il suo essere decisivo. Nell’anno solare del 2017 sono solo 2 le reti che hanno deciso il risultato in favore dei nerazzurri. L’ultimo, quello di Verona contro l’Hellas: tutti gli altri gol, soprattutto in questa prima metà di stagione. ai fini del risultato sono stati ininfluenti. Un dato importante che però non circoscrive totalmente le prestazioni di Perisic, spesso decisivo in chiave assist ma oggi troppo spesso lontano dal fare la differenza.

 

Fonte foto: screenshot

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy