Napoli-Inter, le pagelle: super Handanovic, non il solito Perisic

Napoli-Inter, le pagelle: super Handanovic, non il solito Perisic

E' 0-0 al San Paolo tra Napoli e Inter. I nerazzurri escono indenni dall'arena di Fuorigrotta dopo novanta minuti ad alta intensità. Tutto invariato nelle prime due posizioni, con gli azzurri che mantengono il +2 sulla banda di Spalletti. Ottima prova, l'ennesima, di Handanovic. Bene anche Candreva insieme a Vecino, evanescente invece Perisic. Ecco le pagelle dei nerazzurri.

NAPOLI-INTER: LE PAGELLE

HANDANOVIC 7,5: Altra grandissima prestazione, l'ennesima, del numero uno nerazzurro. Migliore in campo, mostruoso nel doppio intervento del primo tempo e monumentale nel finale di match. Valore aggiunto.

D'AMBROSIO 6: Funziona bene la fascia destra al San Paolo. Sempre attente le sovrapposizioni con Candreva, poco incisivi però i cross dalla linea di fondo. In copertura perde pochi duelli, ma lascia scappare Insigne sul colpo di testa pericoloso.

SKRINIAR 6,5: Primo tempo da rivedere per il gigante slovacco. Venti minuti in leggera confusione che gli fanno perdere sicurezza anche sugli interventi più facili. Viene fuori alla distanza con chiusure importanti, un vero e proprio incubo per Mertens.

MIRANDA 5,5: Il peggiore della retroguardia nerazzurra. Si concede troppo spesso delle licenze ed interviene con sufficienza anche sui palloni più semplici. Coperto bene dai compagni di reparto, ma le imprecisioni vanno corrette. Pesa l'ammonizione che gli farà saltare la prossima gara.

NAGATOMO 6: Vince ogni duello con Callejon, spingendo poco in fase offensiva ma disputando gli interi novanta minuti nella propria metà campo. Una delle occasioni più grosse però nasce su un uno-due rapidissimo dove non riesce a chiudere

GAGLIARDINI 6: Parte benissimo l'ex Atalanta, rubando palloni importanti e prendendo per mano il reparto. Già da fine primo tempo si nasconde, calando di intensità, anche grazie a Vecino che gli ruba la scena.

VECINO 6,5: Buona prova dell'uruguaiano al San Paolo, contro un centrocampo di spessore. Rapido nel recuperare i palloni e far ripartire l'azione, fa alzare tutti in piedi con la sua discesa pericolosa. Nettamente in crescendo.

CANDREVA 7: Dopo l'ottima gara nel derby, Candreva mantiene il trend positivo innescando le azioni più pericolose dei nerazzurri sul suo out di competenza. Buona l'intesa con D'Ambrosio, da migliorare tempi e spunti per i traversoni, ma va bene così. (dall'82' CANCELO sv)

BORJA VALERO 6,5: Il fosforo nerazzurro non sfigura in posizione di trequartista e prova a cercare Icardi sulle ripartenze nerazzurre. Ha sul destro l'occasione più ghiotta dell'Inter ma si lascia ipnotizzare da Reina. A benzina finita, lascia il campo per Joao Mario (dal 71' JOAO MARIO 6: Bene in ripartenza il portoghese, male invece dai calci piazzati. Corner e cross per il centro decisamente da rivedere)

PERISIC 5,5: Una delle peggiori partite del croato da quando è all'Inter. Non riesce mai a dare la scossa, nè a cambiare passo sulla sua fascia. Sbaglia troppo nel primo tempo, anche i palloni più facili, mentre nel secondo aumenta l'attenzione in copertura.

ICARDI 5,5: Una sola occasione per scaldare i guanti di Reina, da posizione defilata. Match sacrificato per l'argentino che si muove bene e scarica quando opportuno, ma sui pochi palloni serviti doveva fare di più. (dall'86' EDER sv)

All. SPALLETTI 7: Il tecnico dell'Inter ripropone lo stesso 11 che ha battuto il Milan. Terzini disciplinati a dovere, con gli esterni del Napoli che vengono limitati a dovere. Con un trequartista in più a disposizione avrebbe potuto pungere maggiormente, ma Spalletti ha il merito di aver raccolto moltissimo da questa gara.

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram