Rodriguez: "Potevo finire all'Inter. Speriamo che Perisic..."

Rodriguez:

Ricardo Rodriguez è stato a lungo inseguito dall'Inter. Poi il terzino, ex Wolfsburg, ha scelto immediatamente il Milan e oggi, a La Gazzetta dello Sport, parla del derby, con un amico - nemico numero 1 - in campo, Ivan Perisic.

Rodriguez: "Speriamo in una giornata no di Perisic"

Ricardo Rodriguez, terzino svizzero del Milan, è stato corteggiato per tanto tempo dall'Inter prima di lasciare il Wolfsburg per i rossoneri. A La Gazzetta dello Sport conferma l'interesse dei nerazzurri.

"Sì, l’Inter ha parlato con il mio procuratore nella prima parte dell’anno ma il Milan, quando è
arrivato, ha chiuso rapidamente. E io sono felice di giocare il derby per il Milan"

E Milano?
"Bellissima, a volte quando giocavo nel Wolfsburg venivo coi cugini, facevo shopping e tornavo in Germania. Ora vivo a CityLife, in zona Fiera, ma mi
piace camminare al Duomo".
Difetti?
"Il traffico. In Germania quasi non esisteva e qui ci sono quei maledetti semafori. Troppi!"

Domenica c’è Inter-Milan: niente
inno ma emozioni doppie.
"Sicuro, il derby è speciale. Quando ero piccolo lo Zurigo era la mia squadra preferita assieme al Valencia e i derby col Grasshoppers erano sentiti: lo stadio pieno, i fumogeni. A me piace se la partita è calda"

A Wolfsburg invece i derby sono
regionali. Soprattutto, a Wolfsburg
giocava Perisic...
"Ivan è fortissimo, è pericolosissimo. È forte, ha fisico, è rapido, salta e soprattutto gioca con due piedi. La sua mentalità mi piace: anche a Milano siamo usciti a mangiare insieme".
Che può fare chi lo marcherà?
"Stargli sempre vicino. E sperare che non sia in giornata".

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram