Caso Icardi - Curva Nord, arriva la smentita ufficiale degli ultras

Caso Icardi – Curva Nord, arriva la smentita ufficiale degli ultras


Caso Icardi – Curva Nord che, finalmente potrebbe aver trovato una conclusione, o per lo meno chiarezza. Gli ultras nerazzurri infatti hanno emesso un comunicato ufficiale per chiarire la propria posizione a riguardo.

 

NESSUNA CROCIATA, NON SI INNEGGIA A NESSUN GIOCATORE

La Curva ha spiegato con un volantino la propria posizione, dopo che contro la Spal pareva fosse esplosa di nuovo la faida con Icardi. Gli ultras hanno chiarito come non abbiano assolutamente intenzione di rivangare il passato, e hanno anzi puntato il dito contro gli organi di informazione, che a loro dire hanno gonfiato un caso inesistente.

La Curva infatti non ha nulla di specifico contro Icardi, ma è da anni non inneggia a nessun calciatore dell’Inter, sia esso un panchinaro od un beniamino, dato che tutti vengono bollati come mercenari, più attaccati all’ingaggio che alla maglia. L’accusa è quella di avere la memoria corta, di non ricordare i risultati recenti nerazzurri, soprattutto dato che già il pareggio di Bologna pare avere spento gli animi.

Sul comunicato viene espresso come la Curva sia sempre stata un organo a sé, qualcosa di esterno al tifo comune. Con le proprie idee, le proprie tradizioni e convinzioni. La Curva non rappresenta il tifoso medio, parla solo a nome proprio è non rappresenta tutti gli interisti. Questi gruppi organizzati sanno che i loro comportamenti possano risultare inspiegabili ai “profani”, ma continueranno per la propria strada.

Pare quindi che la Nord abbia voluto smentire il caso Icardi, dimostrando come la loro protesta sia volta a tutta la squadra, e non solo al capitano. Resta da vedere però come mai nel volantino diffuso nella partita con la Spal ci fosse particolare enfasi nell’attaccare “quell’infame argentino”.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy