D'Ambrosio: "Non era facile. Siamo in crescita ma serve l'aiuto di tutti"

D’Ambrosio: “Non era facile. Siamo in crescita ma serve l’aiuto di tutti”


Il matchwinner di Inter-Genoa, Danilo D’Ambrosio, esprime la sua soddisfazione per la vittoria ai microfoni di Premium Sport al triplice fischio: “Non era facile perché il Genoa è una squadra che gioca sui duelli. Eravamo alla terza partita in una settimana ed era importante ottenere i tre punti, e ci siamo riusciti“.

D’AMBROSIO: SERVE L’AIUTO DI TUTTI

Sulla situazione attuale della sua Inter, D’Ambrosio commenta così: “Siamo a cinque vittorie ed un pareggio. L’anno scorso siamo arrivati fuori dall’Europa, ora stiamo affrontando un percorso di maturazione. Un pareggio non può metterci la testa sotto i piedi, ora dobbiamo pensare subito al Benevento”. Le grandi sono lontane? Il difensore nerazzurro spiega: “Juventus e Napoli lo scorso anno sono arrivate a quasi a 30 punti da noi, stiamo vivendo un percorso di crescita, abbiamo bisogno di tutti, sia di chi gioca che di chi non gioca e soprattutto dei tifosi per tornare in Champions”.

UN GOL PESANTE PER D’AMBROSIO

Ai microfoni di Sky, Danilo D’Ambrosio ha parlato del suo gol come uno dei più importanti: “Il gol più pesante della mia carriera. Un gol da 3 punti, era fondamentale vincere e ci siamo riusciti, seppur soffrendo. Il Genoa veniva da una sconfitta, lottava su ogni pallone. Ogni partita vale 3 punti e ad ogni partita vogliamo far bottino pieno”. Sul suo rapporto con Spalletti invece: “Il mister è esigente su tutto e con tutti. La squadra deve tornare in Champions, non possiamo affidarci solo ai gol di Icardi, Perisic e Candreva, dobbiamo dare tutti il nostro contributo. Stiamo crescendo, dobbiamo arrivare alla sosta avendo conquistato altri 3 punti”. E su quel bacio con il tecnico: “Non lo so, forse gli piaccio in particolar modo (ride, ndr)”.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy