Rosa troppo corta, mancanza di ricambi di livello: questi gli effetti del blocco a Suning

Rosa troppo corta, mancanza di ricambi di livello: questi gli effetti del blocco a Suning


La decisione del governo cinese di bloccare gli investimenti per l’estero ha frenato Suning e i progetti per il mercato nerazzurro e adesso si avvertono le conseguenze.

DIFENSORI CONTATI, POCA FANTASIA IN AVANTI

Tutto parte da una notizia shock di metà luglio: bloccati tutti gli investimenti esteri fatte dalle società cinesi. Bisogna essere più cauti dicono da Pechino. Peccato che già si stesse investendo: l’acquisto di Vecino per ben 24 milioni magari poteva essere fatto fruttare meglio, ma ormai era troppo tardi. Considerando anche la sfortuna per il capitolo terzini (Dalbert è ancora lontano da essere al top, Cancelo si è infortunato pressochè subito), la mancanza di un centrale di riserva di vero affidamento è una spada di Damocle che pende su Miranda e Skriniar (speriamo non cada!). Poi manca un incontrista e almeno un altro giocatore che possa stravolgere il match a partita in corso: è arrivato Karamoh, i nomi che si erano fatti in estate però erano altri!

Si attendono “buone nuove” dalla Cina: se non arriveranno, il lavoro per Ausilio e Sabatini diventerà sempre più arduo.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy