Fair Play Finanziario, l'UEFA apre un'inchiesta sul Paris Saint Germain

Fair Play Finanziario, l’UEFA apre un’inchiesta sul Paris Saint Germain


Ha sconvolto tutti, acquistando Neymar e Mbappé. Il Paris Saint Germain, protagonista del calciomercato con due acquisti da 400 milioni, ha fatto sorgere molti dubbi sul Fair Play Finanziario. Oggi, però, è arrivata la risposta dall’UEFA: il club parigino sarà indagato.

FAIR PLAY FINANZIARIO, INDAGINE DELL’UEFA SUL PSG

Questo il contenuto del comunicato dell’UEFA.La Camera Investigativa dell’Organo di Controllo Finanziario per Club della UEFA ha aperto un’inchiesta formale sul Paris Saint-Germain nell’ambito del suo continuo monitoraggio dei club disciplinati dalle regole del Fair Play Finanziario (FFP). L’inchiesta sarà incentrata sulla conformità del pareggio di bilancio, in particolare dopo i recenti trasferimenti della finestra di mercato estiva. Nei prossimi mesi la Camera Investigativa dell’Organo di Controllo Finanziario per Club della UEFA si incontrerà regolarmente per valutare attentamente tutta la documentazione relativa a questo caso. La UEFA ritiene il Fair Play Finanziario sia un sistema fondamentale per assicurare la sostenibilità finanziaria del calcio europeo. La UEFA non rilascerà ulteriori commenti su questa vicenda mentre sarà in corso l’inchiesta”.

Non sono passati quindi inosservati i colpi del club francese. I 222 milioni per Neymar e i 180 per Mbappé hanno fatto gridare l’Europa allo scandalo. Molti club, tra cui l’Inter, faticano a fare spese milionarie, mentre il Paris Saint Germain ne spende 400 per due giocatori. La risposta è finalmente arrivata: ora i francesi dovranno dimostrare al massimo organo calcistico europeo di poter ottenere il pareggio del bilancio al termine della prossima stagione. Impresa difficile, visti i zero colpi in uscita, rilevanti dal punto di vista economico, del club.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy