MATCH ANALYSIS Inter Udinese: per onore e rispetto, concludere dignitosamente a San Siro

MATCH ANALYSIS – Inter-Udinese: per onore e rispetto, concludere dignitosamente a San Siro


Match Analysis Inter Udinese. L’agonia è giunta al termine, è l’ultimo match della stagione. I tifosi sperano in una conclusione dignitosa e vittoriosa.

MATCH ANALYSIS INTER UDINESE – ENTRAMBE SENZA OBIETTIVI, SI PUNTA A CHIUDERE CON DIGNITÀ

Dignità. Concetto quasi assente nella stagione nerazzurra. In campo e non, la dignità è clamorosamente venuta meno nell’arco di questo campionato. Dalla figuraccia in EL, all’inspiegabile crollo che ha portato alla mancata qualificazione in Europa. L’Inter è (finalmente) arrivata alla conclusione di questa stagione, non senza rimpianti, anzi…
Resta da concludere quantomeno dignitosamente, davanti a quei tifosi che sono sempre stati lì vicino a loro. Per rispetto e per onore, andrebbe conquistata una meritata vittoria. L’Udinese, come l’Inter, non ha più nulla da perdere; e quale migliore occasione se non questa per fare il colpaccio a San Siro? “Colpaccio“, se di tale si può parlare data la permeabilità nerazzurra costante in questa stagione.

DOVUTI SALUTI A CARRIZO E PALACIO: GRAZIE!

Sono arrivati in un momento negativo per l’intera società nerazzurra; era una squadra da ricostruire, in seguito agli esuberi post Triplete. Per entrambi sarà l’ultima partita con l’Inter, e Vecchi ha deciso di concedere loro ampio spazio. Un saluto doveroso che i due argentini meritano. Nonostante non siano arrivati trofei con loro in rosa, non sono mancate soddisfazioni; come dimenticare il tacco di Palacio nel finale di un tiratissimo derby? Prima o poi sarebbe dovuta finire, ed è arrivato il momento dei saluti. Grazie Juan Pablo, Grazie RodrigoUn saluto speciale potrebbe arrivare con una porta imbattuta e magari un ultimo goal di Palacio. Chissà, per ora resta solo da dire, grazie!

Alcuni tifosi recitano l’Alleluja, per la fine di questa interminabile agonia. Nell’attesa di un futuro migliore, si spera almeno in un dignitoso finale.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl