TS - L'Inter vuole Di Maria ed ha una carta da giocare. I dettagli

TS – L’Inter vuole Di Maria ed ha una carta da giocare. I dettagli


Resta vivo l’interesse dell’Inter per Angel Di Maria. Il giocatore è dato in uscita dal Psg e con la giusta offerta può partire.

INTER PRONTA AD INVESTIRE

L’arrivo di Draxler a gennaio, la necessità di valorizzare Guedes e di rilanciare Pastore, spingono Di Maria lontano da Parigi. Sull’argentino è forte l’interesse dell’Inter, ma anche della Juventus, seppur minore al momento. “El Fideo” è arrivato a Parigi due anni fa per 63 milioni. Oggi dopo un rendimento discontinuo il valore non è aumentato, anzi. Dopo due anni di contratto e la conseguente ammortizzazione della spesa, il valore del giocatore si aggira intorno ai 50 milioni. Una cifra che non spaventa affatto Suning, pronto al colpo di mercato.

GLI OSTACOLI

Le difficoltà nella trattativa potrebbe però essere l’ingaggio dell’argentino. Attualmente Di Maria guadagna 9 milioni di euro a stagione, troppi per l’Inter. Sia chiaro, non perchè i nerazzurri non possano permettersi un ingaggio del genere, piuttosto perchè si andrebbe a minare la serenità dello spogliatoio. Oggi, all’Inter, lo stipendio più alto lo percepisce Icardi con 4,5 milioni all’anno.

LA CARTA DA GIOCARE

La questione ingaggio sarà un tema da affrontare con il procuratore dell’argentino, Jorge Mendes, che vanta ottimi rapporti con l’Inter. Ha già proposto Pepe, e spera di entrare sempre più nelle grazie di Suning. Chissà che questa non possa essere la chiave.

Invece per ciò che concerne la trattativa con il Psg, la carta da giocare per l’Inter è Banega. Quest’ultimo, infatti, è dai tempi di Siviglia un pupillo di Emery, che qualora dovesse essere confermato sulla panchina del Psg, gradirebbe allenare Banega di nuovo. La trattativa con il Psg non è nememno inziata, ma se queste sono le basi, c’è da essere fiduciosi.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl