CdS - Inter, serve un mercato attento. L'Uefa ha fissato i paletti

CdS – Inter, serve un mercato attento. L’Uefa ha fissato i paletti


La rivoluzione in atto in casa nerazzurra non potrà prescindere da un’attenzione certosina ai parametri dettati dall’ Uefa.

PAREGGIO DI BILANCIO

Il traguardo immediato da raggiungere per rispettare il Fair-Play finanziario imposto dall’Uefa, sarà il raggiungimento del pareggio di bilancio entro il 30 giugno. Per farlo occorerà un aumento nelle entrate di circa 20-30 milioni. La società nerazzurra è fiduciosa, ma consapevole che entro quella data servirà una cessione. Brozovic e Murillo i più indiziati a partire.

I RISCHI CHE CORRE L’INTER

Il club può permettersi di mancare l’obiettivo per soli 10 milioni. Nel caso, sarebbe costretta a pagare una multa di 7 milioni di euro. Dovesse sforare per una cifra maggiore, rischierebbe l’esclusione dalle coppe. Sarebbe assurdo conquistare un posto nella Champions 2017/18 e dovervi rinunciare per il Fair-Play finanziario. L’Inter resterà sotto osservazione anche per i prossimi due anni, ecco perchè servirà un mercato vistuoso per rilanciare i nerazzurri anche in Europa.

 

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy