GdS - Matthaus fiducioso: "Suning porterà in alto l'Inter"

GdS – Matthaus fiducioso: “Suning porterà in alto l’Inter”


Il Pallone d’Oro 1990 Lothar Matthaus fa il punto sulla stagione nerazzurra e non solo. Ricordando i suoi tempi all’Inter, svela anche qualche aneddoto molto particolare.

L’INTER DI MATTHAUS: PEZZO DI STORIA CALCISTICA

Ai microfoni della Gazzetta dello Sport il tedesco si emoziona quando parla della sua Inter degli anni ’90: “Ero il mediatore del gruppo. Al Bayern mi hanno insegnato che si gioca per vincere. Quando sono arrivato all’Inter sentivo dire: vinciamo in casa e va bene pareggiare in trasferta. La settimana prima del famoso Inter-Napoli andiamo a Bologna. Io dico che vinceremo 4-0. Alla fine gliene faremo 6”. Poi parla del suo top 11 nerazzurro: “E’ quello dello scudetto dei record: Zenga, Bergomi, Brehme, Matteoli, Ferri, Mandorlini, Bianchi, Berti, Diaz, Matthaus, Serena. Con il 12esimo che era un certo Beppe Baresi. Una squadra che ha scritto un pezzo di storia calcistica”.

“ZHANG INVESTIRA’ SULL’INTER. PIOLI CAPISCE DI CALCIO”

Successivamente Matthaus torna a parlare dell’Inter di oggi, lontana dai fasti della sua epoca. “L’Inter attuale non è una squadra costante. Suning riporterà in alto i nerazzurri e per la Juventus sarà dura vincere il settimo scudetto di fila. Alla squadra non serve una rivoluzione, la base è ottima: con 2-3 top player si potrà correre per il titolo”. Poi si sposta sul capitolo allenatore: “conosce e capisce di calcio. E ne è innamorato. In più è tifoso dell’Inter. Piccole cose che fanno la differenza”. Matthaus confermerebbe il tecnico emiliano anche per il prossimo anno. Vedremo se la famiglia Zhang sarà del suo stesso avviso.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl