Squinzi su Berardi: "Vorrei fosse la nostra bandiera"

Squinzi: “Berardi un campione, vorrei fosse la nostra bandiera”


Il Sassuolo quest’estate potrebbe veder partire due tasselli della sua recente fiaba. Di Francesco e Berardi sono da top club e se il primo è in orbita Roma e Fiorentina, sul secondo le offerte non mancano, ma il patron Squinzi cerca di tenerselo più stretto possibile.

Squinzi: “Berardi è un campione, vorrei tenerlo ma..”

Giorgio Squinzi patron del Sassuolo si racconta a Tuttomercatoweb, sul piatto Eusebio Di Francesco e Domenico Berardi, allenatore e giocatore neroverde. Sul primo si parla di interessamento della Roma oltre che della Fiorentina, sul secondo le voci di cessione erano vivissime lo scorso mercato e si riproporrano quest’estate.

Per Domenico nulla è deciso, stiamo aspettando eventuali offerte – dice Squinzi – Parliamo di un grandissimo campione, non esiste una valutazione precisa. La nostra volontà è di non cederlo ma di farne una bandiera, poi vedremo che succederà. L’estate scorsa il ragazzo prese una decisione ben precisa: lui stesso scelse di rimanere al Sassuolo, declinando la proposta della Juventus. Non è stato il Sassuolo che è riuscito a evitare la cessione”.

“Come detto, noi non abbiamo intenzione di cederlo. Diciamo che se dovesse decidere di restare anche quest’anno noi lo ‘accoglieremmo’ a braccia aperte e saremmo molto, molto felici di questo. Ma ripeto, ora è presto. Dobbiamo solo aspettare. Per il momento nessuno si è fatto avanti. Siamo fermi all’offerta della Juventus di un anno fa, come detto non presa in considerazione da Berardi. Aggiungo inoltre che l’accordo con la società bianconera riguardante quell’ormai famoso diritto di acquisto non esiste più. Tutte le squadre eventualmente interessate partirebbero alla pari“.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl