Simeone Inter, dalla Spagna qualche indizio sul suo futuro

TS – Dalla Spagna: Simeone e l’Atletico al passo d’addio? L’Inter osserva

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Simeone Inter, secondo Tuttosport il Cholo è la prima alternativa ad Antonio Conte. Il tecnico del Chelsea con ogni probabilità resterà a Londra. Diego Simeone quindi è il nome più importante, ma il quotidiano sottolinea anche come ci sia Spalletti in lizza.

Simeone Inter, difficile intuire le possibilità

Dalla Spagna arriva la voce secondo cui c’è una clausola nel contratto di Simeone, a vantaggio dell’Inter. Queste le parole di Tuttosport sulla questione: “Ci sarebbe una postilla nel contratto. Gli permetterebbe di liberarsi a costo zero in caso di mancata qualificazione alla Champions. Chiaramente è una clausola che difficilmente si concretizzerà. Nonostante l’Atletico Madrid martedì abbia perso 1-0 col Villarreal, adesso quinto in campionato a 8 punti di distanza proprio dai Colchoneros. Insomma, pensare che a quattro gare dalla conclusione della Liga la squadra di Simeone possa finire quinta sembra fantascienza. Ma nel caso l’eventuale esistenza di questa opzione potrebbe rivelarsi un assist per l’Inter. Anche perché in Spagna cominciano a pensare che il ciclo di Simeone all’Atletico sia chiuso. A prescindere da come terminerà la Champions. 

Secondo Don Balon, infatti, ci sarebbero già stati dei contatti informali fra Simeone e l’Inter. Zanetti è un grande amico del tecnico argentino e il Cholo avrebbe indicato un nome da acquistare.  L’esterno offensivo turco Arda Turan, suo ex scudiero all’Atletico. Acquistato per 34 milioni nell’estate 2015 dal Barcellona dove però non si è mai imposto”.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy