Caressa: "All'Inter le colpe vanno divise equamente. Ora mi aspetto risposte dal mercato. Messi? Dico che..."

Caressa: “All’Inter le colpe vanno divise equamente. Ora mi aspetto risposte dal mercato. Messi? Dico che…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Caressa, noto giornalista e opinionista di Sky Sport, durante il notiziario di Sky Sport 24, ha parlato del momento dell’Inter.

MESSI – INTER? NON SI SA MAI, L’INTER HA BISOGNO DI UN MERCATO STRAORDINARIO

Caressa di recente continua ad affermare che i tifosi nerazzurri dovrebbero essere lieti di Suning e della sua capacità di investire. Il giornalista ha più volte parlato di possibile mercato faraonico a giugno per l’Inter e ultimamente sta “spingendo” su un nome più di tutti.

A detta sua, il ciclo Barcelloniano di Messi è finito, e la società nerazzurra sarebbe alla finestra. Come ribadito più volte nella trasmissione “Il Club”in estate si vedranno i titoloni con accostati il numero 10 argentino e l’Inter.

Caressa infatti ha poi affermato a Sky Sport 24: “Credo che l’Inter rivoluzionerà il mercato con un sacco di soldi. Mi aspetto di vedere dei nomi veramente grossi, come Messi. E non sto scherzando. Secondo me gli farebbe bene andare via dal Barcellona, non può stare tutta la carriera nella stessa squadra, va condiviso. Il ciclo blaugrana poi sembra al capolinea, hanno il fiato corto da qualche anno”.

LE COLPE VANNO CONDIVISE, NESSUNO INNOCENTE IN QUESTA STAGIONE

Caressa ha poi proseguito: “Mi aspetto un’Inter formidabile, cambierà moltissimo ovunque. C’è qualche punto fermo e merita la riconferma, ma la società cambierà molto. Manderà via alcuni giocatori in cui non c’è interismo e in cui manca l’attaccamento alla maglia. Pioli è andato un po’ in confusione dopo il 7-1 all’Atalanta. Non mi spiego come abbia fatto Joao Mario a restare in panchina per 5 partite”.

“Le colpe della stagione vanno divise, non c’è solo l’allenatore, tutti sono imputati e imputabili. Miranda ad esempio non sta facendo bene, così come Brozovic. L’Inter ha troppi blocchetti di stranieri che non creano gruppo tra di loro. Dà l’idea di non essere compatta. La nuova Inter deve ripartire dagli italiani, deve essere unita”.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy