Icardi: "La Champions ormai è andata. Dobbiamo rimboccarci le maniche e tornare a vincere"

Icardi: “La Champions ormai è andata. Dobbiamo rimboccarci le maniche e tornare a vincere”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

A Inter Channel Mauro Icardi è intervenuto a proposito della brutta sconfitta di questa sera contro la Sampdoria. Ecco le parole del capitano nerazzurro.

LE PAROLE DI ICARDI

 

Si torna a casa con la testa bassa, abbiamo iniziato la partita bene, siamo stati in avanti, abbiamo segnato, poi è calato il nostro ritmo e loro hanno fatto meglio. Nel primo tempo abbiamo giocato bene, nel secondo tempo abbiamo trovato difficoltà che ci hanno penalizzato. Quando abbassi il ritmo, sbagli i passaggi alla fine paghi. Abbiamo pagato e abbiamo perso la partita. Cosa manca rispetto alle altre? Mancano tante piccole cose che dobbiamo migliorare, sono le cose che hanno le grandi squadre per affrontare tutte le competizioni, a noi mancano ancora delle qualità. Facciamo bene delle cose, poi un altre male. Bisogna risolvere queste cose e fare bene in tutte le partite.

“Quando si è in difficoltà bisogna essere una grande squadra, rimboccarci le maniche e fare bene. Pareggio di Torino? La partita di Torino si è giocata due settimane fa e non ci abbiamo pensato. Oggi è mancata l’intensità e forse è dipeso un po’ dalla stanchezza, i nazionali fanno viaggi lunghi, giocano due partite, ma non ci sono scuse, dobbiamo fare bene tutti. Questa però può essere una cosa che ha condizionato la prestazione. Otto partite ancora? Bisogna ripartire subito, continuare a fare le cose che fin qui abbiamo fatto bene, bisogna giocare queste ultime partite nel miglior modo passibile. Dobbiamo conquistare l’Europa, la Champions penso ormai sia andata, ma puntiamo a fare tanti punti e vedremo alla fine dove saremo”.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy