GdS - Questione stadio, Zhang vuole un nuovo Meazza: iniziano i lavori in proprio?

GdS – Questione stadio, Zhang vuole un nuovo Meazza: iniziano i lavori in proprio?


Il proprietario di Suning, Zhang Jindong, che ha compiuto ieri 54 anni, è sempre stato animato da forte pragmatismo. In estate farà il suo primo vero mercato, che si preannuncia da fuochi d’artificio. Ma ha anche capito quanto sia importante avere uno stadio di proprietà, o comunque che sia moderno e in grado di produrre ricavi non solo con la biglietteria. Stregato da S.Siro, Zhang jr. ha anche chiesto al sindaco Beppe Sala, quanto costerebbe comprare il Meazza. Sullo stadio c’è pero una convenzione d’affitto con il Milan che durerà fino al 2030.

ZHANG MEAZZA, FIDUCIA A TEMPO AL MILAN

Ecco che allora, l’eventuale closing rossonero del 14 Aprile, potrebbe sbloccare la situazione. Già con Thohir e Fassone l’Inter aveva studiato un ammodernamento del Meazza, con la possibilità di sostituire il terzo anello, con aree bar, ristoranti e store.

Il Milan però si è impantanato prima nel progetto Portello, poi in quello del passaggio di proprietà. Suning adesso vuole risposte rapide, ma se Mr. Li per prendersi il Milan è dovuto ricorrere ad un mega prestito, ora avrà altre priorità.

Per questo non è escluso che Suning proponga di iniziare i lavori per il nuovo Meazza in proprio (fuori dalla convenzione c’è l’adiacente area ex trotto, dove si potrebbe costruire anche un albergo), con il Milan pronto a subentrare quando il nuovo organigramma sia già stato strutturato. Ad oggi non è stato fissato nessun appuntamento, ma l’Inter è stufa di perdere tempo.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl